Dolci

Plumcake al cioccolato e rosmarino senza burro

E’ da un po’ di giorni che avevo adocchiato un bel cespuglione di rosmarino nel giardino di una casa vicino alla mia…Qualche sera fa al ritorno dal lavoro, mi sono fatta coraggio(in realtà la faccia non mi manca quindi non è che poi mi sia servito tutto questo coraggio…;-)) e ho suonato alla signora…”Salve…Scusi il disturbo… Passando ho notato che nel suo giardino c’è quella bella pianta di rosmarino molto rigogliosa…Visto che me ne servirebbe un po’ fresco, non è che sarebbe così gentile da darmene un rametto?”
La signora:”Ma certo, guardi quanto c’è. E mi dica un po’, cosa ci fa di buono, un bell’arrostino?!?”
“Veramente no…Mi serve per fare un plumcake.”.”Ah, un plum cake?!? E mi dica cos’altro ci mette? Le olive, i pomodorini…”.”Veramente no. Devo fare un plumcake per la colazione di domattina. Quindi sarà un plumcake dolce, ma non troppo, con il cioccolato e l’aroma di rosmarino”. ”Bah. Mai sentita una roba del genere. Ma è sicura signorina?”. ”Sicurissima. Domani ripasso e gliene porto un pezzo. Poi mi dirà. Per ora grazie mille”.
Scappo a casa, il tempo di cenare e mi metto all’opera…
Mentre era nel forno che stava cocendo è passato mio fratello a farmi una visitina e anche con lui la solita storia. “Sara, ma ancora devi cenare che stai facendo l’arrosto a quest’ora?”. “Perchè credi che stia facendo l’arrosto?”. “Perchè c’è un odore abbastanza forte di rosmarino.”(penso quindi che oltre ad essere bello il rosmarino della signora è anche buono).”No sto facendo un dolce”. ”Un dolce?!?. Mah”.
Infine è arrivata la cavia e prima che potesse aprire bocca con i suoi preconcetti, l’ho rassicurato dicendo che non sarebbe stato costretto ad assaggiarlo il mio plumcake poco “convenzionale”.
Passati 40 minuti l’ho sfornato e aveva un odorino niente male. L’ho fatto raffreddare un po’ e ne ho fatto una fetta…Beh che dire…Uhmmmm!!!!!Morbidissimo, profumatissimo, con il gradevolissimo aroma di rosmarino che si sposa perfettamente con i pezzettoni di cioccolato e che rende il dolce quasi piccante. Insomma da assaggiare!!!
La cavia ne ha preso prima un piccolo pezzo e poi…ha fatto il bis…
L’altra mattina l’ho portato anche al lavoro per farlo assaggiare alle mie colleghe. E’ piaciuto parecchio, qualcuna ne ha preso più di una fetta e mi hanno detto che oltre ad essere buonissimo mentre lo mangi, lascia anche un gradevole sapore in bocca.
Poi si sa che ogni promessa è debito. Quindi una fetta è stata riservata per la signora del rosmarino…Entusiasta, mi ha fatto mille complimenti, confessandomi che lei ad un dolce del genere non gli avrebbe dato un briciolo di fiducia e assaggiandolo si è dovuta ricredere… Meglio di così…
Prima di lasciarvi la ricetta però devo farvi un paio di raccomandazioni.
NON sostituite assolutamente i pezzettoni di cioccolato ricavati da una tavoletta, con le gocce di cioccolato. Sarebbero troppo piccole e rischiereste di non ottenere il solito risultato. Non sostituite lo zucchero bianco semolato con quello di canna e infine usate un olio d’oliva fruttato dal sapore non troppo forte.
Detto questo eccovi la ricetta.

PLUMCAKE CON CIOCCOLATO E ROSMARINO

Ingredienti per uno stampo da 27 cm
Secchi
– 80 gr. Farina di Farro
– 210 gr. di Farina 00
– 115 gr di Zucchero Semolato
– 1+1/2 cucchiaino di Lievito per Dolci
– 1 cucchiaino scarso di Sale Fino

Umidi
– 3 Uova
– 180 ml di Olio d’Oliva
– 150 ml di Latte Fresco

Inoltre
– 1+1/2 cucchiaio di Rosmarino Fresco finemente tritato
– 120 gr. di Cioccolato Fondente al 70% tagliato in pezzettini di circa 1cm

Procedimento
Mettere gli ingredienti secchi in una ciotola e mescolare per ottenere una miscela omogenea senza grumi(setacciare bene soprattutto il lievito).
In un’altra ciotola rompere le uova e sbatterle bene. Aggiungere l’olio, il latte e il rosmarino e continuare a sbattere.

Quando il composto umido risulta omogeneo versarvi gli ingredienti secchi e amalgamarveli delicatamente. Incorporarvi 2/3 del cioccolato.

Accendere il forno a 175°.
Prendere uno stampo da plumcake, foderarlo con carta da forno(in alternativa può essere oliato) e versarvi l’impasto. Mettere il cioccolato rimanente e passare delicatamente sopra la superficie con una forchetta per far affondare meglio il cioccolato nell’impasto.

Mettere in forno caldo per circa 40 minuti e accertarsi della cottura inserendo uno stuzzicadenti nel centro. Se fuoriesce asciutto il dolce è cotto. Sfornare e mangiare tiepido o freddo.

Sara

Buona forchetta, blogger, aspirante sommelier e content creator sono un’instancabile curiosa. Per professione collaboro con numerose aziende legate al food, beverage e travel occupandomi di food writing, food styling, editing, food photography, tour enogastronomici e interviste agli chef. Social media addicted, mi trovate sempre connessa!


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri Sara

Buona forchetta, blogger, aspirante sommelier e content creator sono un’instancabile curiosa. Per professione collaboro con numerose aziende legate al food, beverage e travel occupandomi di food writing, food styling, editing, food photography, tour enogastronomici e interviste agli chef. Social media addicted, mi trovate sempre connessa!

  1. Meg Luglio 29, 2010 at 10:53 am - Reply

    Devo dire la verità, all’inizio ho pensato anche io fosse molto strano, cioccolato e rosmarino non l’ho mai sentito! però leggendo il post mi è salita progressivamente la voglia di assaggiarlo e alla fine ho copiato la ricetta 😉
    Ti farò sapere come mi è venuto.
    Ciao!

  2. Greta Luglio 29, 2010 at 11:18 am - Reply

    che buono Saretta! lo provo anche io, mio suocero ha una pianta di rosmarino che fa invidia alle siepi del vicino! Adesso è anche in fiore…bellissimo un bacione

  3. saretta m. Luglio 29, 2010 at 1:06 pm - Reply

    @meg…sono contenta di averti incuriostà…aspetto tue notizie allora…bacioni
    @greta…che bello il rosmarino in fiore…con quel colorino viola…se provi a farlo, dimmi le tue impressioni…sono curiosa…bacioni

  4. Chiara Luglio 29, 2010 at 1:42 pm - Reply

    mi hai incuriosito…tanto che ci proverò anche io…grazie per questa insolita ricetta, un bacio…

  5. saretta m. Luglio 29, 2010 at 4:46 pm - Reply

    @chiara…sono contenta che lo proverai ;-)…ovviamente ripassa e scrivimi le tue impressioni in merito…sarò ben lieta di leggerle…baci

  6. astrofiammante Luglio 29, 2010 at 6:42 pm - Reply

    bravissima, a me gli abbinamenti insoliti non spaventano e di sicuro ne avrei mangiato senza se e senza ma ^_________^
    P.s. grazie dell’avviso del contest rosa, ciao!

  7. Mara Luglio 30, 2010 at 9:08 am - Reply

    e brava la mia scienziata pazza!!! Mai sentito un accostamento del genere, ma se merita, ben venga.
    Bacioni

  8. saretta m. Luglio 30, 2010 at 9:19 am - Reply

    @astrofiammante…grazie…e credimi se ne mangi una fetta poi fai il bis…ps…figurati, solo che quando ho visto il tuo gelatino ho pensato subito a quel contest…era adattissimo!!!vediamo se ce la faccio a partecipare anche io, tanto scade il 30 settembre…
    @mara…bhè in effetti con questo plum cake ho un pò esagerato, ma non puoi capire che gusto!!!quando stai per mangiarlo sembra che stai addentando un pezzo di focaccia al rosmarino, poi quando lo assapori ti rendi conto che è tutt’altra cosa ;-)…e si mantiene anche morbidissimo…se hai voglia provalo e fammi sapere…baci baci

  9. La cavia Luglio 30, 2010 at 1:43 pm - Reply

    Da leccarsi le dita! Slurp!

  10. saretta m. Luglio 30, 2010 at 2:01 pm - Reply

    @la cavia…dai che se fai il bravo domani te lo rifaccio…stavolta però dalla signora del rosmarino ci vai tu ;-)…

  11. Letiziando Agosto 1, 2010 at 1:39 pm - Reply

    Ma che brava che sei, mi piacciono troppo gli abbinamenti inconsueti e poi stasera vado da mio padre che ha una bella piantona di rosmarino!.
    Ti faccio sapere….

  12. saretta m. Agosto 2, 2010 at 7:35 am - Reply

    ciao Leti!!!Ben tornata!!!Bello vero questo plum cake?!?se lo provi fammi sapere—Oltre ad essere gustoso poi è molto soffice…sono sicura che ti piacerà—a presto
    baci

  13. Gunther Agosto 2, 2010 at 10:24 am - Reply

    io lo trovo delizioso in cucina bisogan avere anche il coraggio di sperimentare aprirsia gusti nuovi e abbianmenti nuovi

  14. Genny G. Agosto 3, 2010 at 6:24 am - Reply

    cioccolato e rosmarino proprio non ci ho mai provato:D mi piace!:D

  15. saretta m. Agosto 3, 2010 at 8:00 am - Reply

    grazie mille Genny. Se dovessi sperimentare fammi sapere…baci e grazie per essere passata—;-)

  16. Letiziando Agosto 3, 2010 at 1:08 pm - Reply

    Sara l’ho fatto ieri sera (con mio marito che mi ha guardato storto quanto gli ho detto del rosmarino)…. ma adesso ne è rimasto un misero cantuccino.
    BUONISSIMO e SOFFICE proprio come dici tu e il profumo di una meraviglia suprema. Una vera delizia. Grazie di avermelo fatto CONOSCERE.
    Mi piacerebbe provarlo con alcune modifiche da postare sul mio blog. Che dici me ne dai il permesso? ….ovviamente citando la “fonte”

    P.S. una curiosità, perchè non lo zucchero di canna?

    baciotti

  17. saretta m. Agosto 3, 2010 at 1:16 pm - Reply

    ciao Lety…sono stracontenta che ti sia piaciuto…postalo tranquillamente con tutte le modifiche che vuoi…Per quanto riguarda lo zucchero credo che quello normale crei un perfetto accordo con gli ingredienti presenti e con uno zucchero meno raffinato, non so se otterresti lo stesso risultato…poi se provi fammi sapere…baci