Dolci

Tartufi al Rum

Volevo fare questo post domani(sapete no come si dice: chi posta a capodanno, posta tutto l’anno…), poi però mi sono detta che in realtà queste scaramanzie è meglio lasciarle a chi ci crede e così ho deciso di fare come mi ero prefissata e quindi come ogni venerdì eccoci con una ricettina di una golosità…
Da quando ho partecipato al corso di cioccolateria del Nanni e da quando ho provato a fare le praline da sola e le ho fatte assaggiare ai soliti avventori, la domanda è stata sempre la stessa “ma i cioccolatini quando li rifai?!”. “Per fare i cioccolatini ci vuole tanto  tempo e quando avrò le ferie giuro che mi cimenterò di nuovo”. Le ferie sono giunte e gli avventori non solo non si sono dimenticati della mia promessa, ma puntualmente me l’hanno ricordata. Considerando che la prima settimana di ferie è stata piena zeppa di impegni e di cose da fare ho cercato di non deludere le aspettative dedicandomi alla lavorazione del cioccolato, ma producendo qualcosa di meno impegnativo rispetto alle praline. Fare la praline significa imbattersi in due temperaggi(e conseguenti lavaggi di minimo 3 ciotole, 2 leccapentole e 2 casseruole) e quindi una volta realizzato che non ce l’avrei mai a fatta a farle (tempisticamente parlando), mi sono data alla produzione dei tartufi, per fare i quali è necessario sì temperare, ma solo una volta. E quando hai l’impasto dei Ricciarelli che dovrà essere lavorato, modellato e poi cotto e in forno hai due teglie di cantucci in cottura(sono un asso nel ridurmi sempre all’ultimo minuto e poi dover fare tutto insieme :-|||), anche solo ridurre i temperaggi da due ad uno è una gran cosa. E così dispensa del Nanni alla mano mi sono messa all’opera.
Vi chiedete se sono piaciuti?! Vi dico solo che in questo caso non posso utilizzare nemmeno il detto”durare da Natale a Santo Stefano” poiché la sera del 24 erano già stati spazzolati via tutti…Provate a farli e mi saprete dire…

TARTUFI AL LIQUORE

Dose per circa 28 tartufi
100 gr di cioccolato al latte
30 gr di burro ammorbidito
15 gr di Rum
per la copertura
200 gr di cioccolato fondente (io al 70%)
100 gr di cacao amaro

Procedimento

In una ciotola amalgamare il burro ammorbidito con il rum con l’aiuto di un cucchiaio fino ad ottenere un composto molto cremoso(tutto il liquore non riuscirà comunque ad unirsi al burro).

Ridurre il cioccolato al latte a pezzettoni e farlo sciogliere a bagnomaria. Quando è ben sciolto unirlo al composto a base di rum e burro e mescolare bene con l’aiuto di una spatola.  Quando il composto sarà omogeneo coprirlo con la pellicola e porlo in frigorifero a rassodare per almeno 4h.

Trascorso questo tempo riprendere il composto e con un cucchiaino prendere dei pezzetti di composto grandi come una noce e con i palmi delle mani formare delle palline considerando che con il calore delle mani il composto tenderà a sciogliersi quindi fare l’operazione velocemente (io per evitare che il composto si sciogliesse ho messo nelle vicinanze una ciotola con il ghiaccio e ci poggiavo i palmi delle mani ogni tre o quattro palline prodotte…Vi assicuro che le mie mani non si sono mai surriscaldate…).

Posizionare le palline su un piatto e porle di nuovo in frigo per altri 30 minuti.

Nel frattempo mettere in una ciotola il cacao amaro e procedere con il temperaggio della copertura. Per il metodo da me utilizzato vi rimando dal maestro che lo spiega in maniera molto esaustiva.

Quando il cioccolato fondente sarà in tempera tuffarvi una pallina alla volta, recuperarla e scolarla con l’apposita forchettina per pralinature a denti larghi(abbastanza introvabile nei negozi, anche nei più specializzati).Tuffare la pallina ben sgocciolata nella ciotolina con il cacao e scuotere la ciotola per far si che il cacao si attacchi uniformemente al tartufo. Sistemare i tartufi nei pirottini e servire.

E con questa montagnetta di bontà, ahimè sparita troppo presto, vi saluto e vi auguro un buon 2011!!!

Sara

Sara, 36 anni, instancabile curiosa. Dicono che parlo troppo e dormo troppo poco. Nel 2010 ho deciso di aprire il sito L’Appetito Vien Leggendo come blog di cucina, mia grande passione insieme a scrittura, viaggi e fotografia. Vivo a Milano, ma vengo dalla campagna. Se fossi uno dei sette peccati capitali, non potrei impersonificare altri che la gola. Da bravo sagittario (ascendente sagittario) vivo con il trolley a portata di mano e mi troverete sempre pronta per l’ennesimo viaggio alla scoperte delle ricchezze enogastronomiche di ogni paese. Nella vita sono una freelance. Collaboro con aziende legate al mondo food&beverage (Carrefour, Fairy, Pan di Stelle, Electrolux, Sanbittèr, Barilla, Cinzano…per citarne alcune) e sono contributor per il sito de La Cucina Italiana. Mi occupo di food writing, food styling, editing, food photography, sviluppo di ricette, test di nuovi prodotti, conduzioni tv e mi diverto ad intervistare gli Chef. Sono una social media addicted e mi trovate sempre connessa!


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri Sara

Sara, 36 anni, instancabile curiosa. Dicono che parlo troppo e dormo troppo poco. Nel 2010 ho deciso di aprire il sito L’Appetito Vien Leggendo come blog di cucina, mia grande passione insieme a scrittura, viaggi e fotografia. Vivo a Milano, ma vengo dalla campagna. Se fossi uno dei sette peccati capitali, non potrei impersonificare altri che la gola. Da bravo sagittario (ascendente sagittario) vivo con il trolley a portata di mano e mi troverete sempre pronta per l’ennesimo viaggio alla scoperte delle ricchezze enogastronomiche di ogni paese. Nella vita sono una freelance. Collaboro con aziende legate al mondo food&beverage (Carrefour, Fairy, Pan di Stelle, Electrolux, Sanbittèr, Barilla, Cinzano…per citarne alcune) e sono contributor per il sito de La Cucina Italiana. Mi occupo di food writing, food styling, editing, food photography, sviluppo di ricette, test di nuovi prodotti, conduzioni tv e mi diverto ad intervistare gli Chef. Sono una social media addicted e mi trovate sempre connessa!

  1. Lo Ziopiero Dicembre 31, 2010 at 7:10 am - Reply

    Sempre belli e buoni i nanni-ciocco e i nanni-tartufi!

    Auguri, Sare’ 😉

  2. Nanninanni Dicembre 31, 2010 at 8:26 am - Reply

    Dall’anteprima con le tre preparazioni assieme mi era sembrato infatti avessero un aria familiare… 😉
    Sono contento che la ricetta sia apprezzata anche dalle tue parti ed i tartufi facciano l’effetto “ciliegie” (uno tira l’altro…)

    Ti auguro di nuovo un 2011 dolcissimo e soprattutto pieno di soddisfazioni di ogni genere!

    P.S.: Grazie per tutti i link carissima!!!

  3. Federica Dicembre 31, 2010 at 8:43 am - Reply

    E’ difficile dimenticarsi della bontà strepitosa dei tartufi del Nanni. per far durare qualche giorno quelli riportati dal corso mi è toccato nasconderli!!! Devo mettermi all’opera anche per le praline, ora che sono arrivati anche gli stampini in policarbonato non ho più scuse. Un abbraccio stella, tantissimi auguri per un 2011 frizzante e pieno di soddisfazioni

  4. Cinzia Dicembre 31, 2010 at 9:40 am - Reply

    I tartufi, che voooglia!!
    Bravissima, te e la tua amica Lucy, complimenti ed auguri per il nuovo anno!

  5. saretta m. Dicembre 31, 2010 at 9:52 am - Reply

    @lo ziopiero. Grazie mille e tanti auguri di buon anno anche a te!

    @nanni. Sono inconfondibili i tuoi tartufi Nanni. Che bontà. Tantissimi auguri anche a te!

    @federica. Eh vero, anche tu hai fatto il corso…I miei purtroppo non sono durati nemmeno 24 ore. Una foga nel mangiarli che non ti dico. Poi a casa mia non sono normali, sono delle cavallette con i dolcetti&co. Lo sai che di stampo io ne ho solamente uno?! Ma dovrò rifarmi presto…Tu dove li hai presi?
    Tantissimi auguri anche a te. Un bacione

    @cinzia. Grazie mille Cinzia. Posso chiederti in che senso mi scrivi di Lucia?
    Buon anno anche a te. Un bacione

  6. Babs Dicembre 31, 2010 at 10:20 am - Reply

    tesoro, ti faccio i miei più cari auguri per il nuovo anno! un abbraccio!
    b

  7. Federica Dicembre 31, 2010 at 10:49 am - Reply

    hihihihi, è proprio perchè in casa ho una cavalletta assatanata che li ho nascosti! Altrimenti non riuscivo ad assaggiarne neanche uno! Di stampi ne ho comprati 4 (e buone intenzioni ci sono…vedremo!) e li ho presi qui dove mi aveva consigliato Nanni. Sono stati rapidissimi nella spedizione, dopo 2 giorni erano già arrivati! Un bacione

  8. Stefania Dicembre 31, 2010 at 11:47 am - Reply

    Happy New Year ♥
    Moltissimi Auguri
    per uno splendido 2011

  9. Ambra Dicembre 31, 2010 at 1:08 pm - Reply

    I tartufi sono meravigliosi come ti auguro sia meraviglioso questo nuovo anno in arrivo…anzi che sia proprio un anno tartufoso!!!!Un bacio grande grande!!!Smack!!

  10. Ely Dicembre 31, 2010 at 3:56 pm - Reply

    che splendore, proprio oggi ne stavo mangiando di confezionati e mi chiedevo chissà se si riescono a fare, sono uguali e perfetti! ti rubo la ricetta 🙂 ciao e felice 2011! Ely

  11. Simona Gennaio 1, 2011 at 11:43 am - Reply

    Che belli questi tartufi!E poi mi piacciono un sacco anche le foto!Vedo che anche qui si cucina, verrò a sbirciare le tue creazioni 😉
    Buon Anno e un sorriso dalla Simo 🙂

  12. Tania Gennaio 1, 2011 at 4:56 pm - Reply

    Ti credo sulla parola, mi sembrano buonissimi!
    Ti auguro un felice 2011!

  13. saretta m. Gennaio 1, 2011 at 5:06 pm - Reply

    @babs. Grazie mille cara e tanti auguri anche a te!!! Un abbraccio forte!!!

    @federica. Tu ne hai una di cavalletta, io 7 ;-)!!!Cmq io lo stampo l’ avevo preso a Perugia in un grande negozio di articoli per la casa, ma non avevano molta scelta…Quel sito il Nanni lo aveva consigliato anche a me. Forse se decido di comprarne un altro lo ordinerò lì anche io. Un bacione anche a te.

    @stefania. Grazie mille e auguri anche a te!!!

    @ambra. Grazie mille cara. Tantissimi auguri anche a te di buon anno e di pronta guarigione!!! Un bacione!!!

    @ely. Provali e non tornerai più a quelli confezionati. Questi ti garantisco che si sciolgono in bocca. Buon anno anche a te!!! Un bacione

    @simona. Ciao, piacere di conoscerti e grazie della visita. Vieni pure ogni volta che vuoi. Un bacione e buon anno anche a te!!!

    @tania. Grazie mille. Ti confermo che erano ottimi. Un bacione e buon anno anche a te!!!

  14. Luciana Gennaio 1, 2011 at 6:37 pm - Reply

    Sono bellissimi, complimenti!!! un abbraccio e buon 2011 🙂

  15. Ramona Gennaio 1, 2011 at 9:06 pm - Reply

    cosa vedono i miei occhi! UHMMMMMMMMMMM..troppo cioccolatosi!

  16. Trattoria da Martina Gennaio 2, 2011 at 11:20 am - Reply

    Ciao Sara!!! Buon anno!! ti ho scritto uan mail per chiederti una cosina…Quando hai tempo ci dai un’occhio e mi rispondi? Grazie…
    A proposito ho aggiornato la ricetta dei canestrelli alla nocciola perchè mi ero dimenticata di indicare la temperatura del forno e i tempi di cottura!!!

  17. Gio Gennaio 2, 2011 at 12:20 pm - Reply

    ti auguro di cuore un felicissimo anno! e di realizzare tutto quello che desideri!

  18. Letiziando Gennaio 2, 2011 at 6:30 pm - Reply

    Grande Sara, così sei sicura di prendere tutti per la gola ^_^

    Tanti auguroni di un grandioso e speciale Anno Nuovo.

  19. saretta m. Gennaio 2, 2011 at 8:40 pm - Reply

    @luciana. Grazie mille e tantissimi auguri anche a te!!!Un bacione

    @ramona. Troppissimo Ramona!!!;-)
    Un bacione

    @martina. Augurissimi anche a te e mail ok…Grazie per l’appunto sui canestrelli. Un bacione

    @gio. Grazie mille e tantissimi auguri anche a te. Un bacione

    @lety. Con questi ammetto che non è difficili…Sono buonissimi. Auguroni anche a te cara. Un bacione