Dolci

Castagnaccio

Domenica dall’aria tipicamente toscana, autunnale e gluten free oggi!
755
Dall’aspetto caratteristico(basso e con le crepe in superficie) che lo rende perfettamente riconoscibile, il castagnaccio è uno di quei dolci di “stagione” che non deve mancare sulle tavole in questo periodo dell’anno…
Come per ogni ricetta tradizionale che si rispetti ognuno ha la sua versione.
Questa è la mia…

Castagnaccio
Ingredienti per una teglia ø 24 cm
200 gr farina di castagne
1 pizzico di fior di sale
40 gr di uvetta
5 cucchiai di Olio Evo
350 ml acqua
40 gr pinoli
aghi di rosmarino

Procedimento
Ammollare l’uvetta in acqua tiepida.
Setacciare la farina in una ciotola.
Unirei il sale, un cucchiaio di olio e iniziare a mescolare con una frusta a mano.
Unire l’acqua a filo mescolando continuamente fino ad ottenere un composto leggermente denso.
Prendere 2/3 dell’uvetta precedentemente ammollata e strizzata e 2/3 dei pinoli e unirli al composto.
Ungere bene con l’olio una teglia tonda.
Preriscaldare il forno a 180°.
Versarvi il composto(dovrà essere alto circa 1cm). Cospargere la superficie con i pinoli e l’uvetta rimanente, gli aghi di rosmarino e versare a filo l’olio rimanente.
Far cuocere per circa 30 minuti o fino a che si formino delle crepe in superficie.
Sfornare, far raffreddare e servire il castagnaccio tagliato a quadrotti.

778

Sara

Sara, 36 anni, instancabile curiosa. Dicono che parlo troppo e dormo troppo poco. Nel 2010 ho deciso di aprire il sito L’Appetito Vien Leggendo come blog di cucina, mia grande passione insieme a scrittura, viaggi e fotografia. Vivo a Milano, ma vengo dalla campagna. Se fossi uno dei sette peccati capitali, non potrei impersonificare altri che la gola. Da bravo sagittario (ascendente sagittario) vivo con il trolley a portata di mano e mi troverete sempre pronta per l’ennesimo viaggio alla scoperte delle ricchezze enogastronomiche di ogni paese. Nella vita sono una freelance. Collaboro con aziende legate al mondo food&beverage (Carrefour, Fairy, Pan di Stelle, Electrolux, Sanbittèr, Barilla, Cinzano…per citarne alcune) e sono contributor per il sito de La Cucina Italiana. Mi occupo di food writing, food styling, editing, food photography, sviluppo di ricette, test di nuovi prodotti, conduzioni tv e mi diverto ad intervistare gli Chef. Sono una social media addicted e mi trovate sempre connessa!


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri Sara

Sara, 36 anni, instancabile curiosa. Dicono che parlo troppo e dormo troppo poco. Nel 2010 ho deciso di aprire il sito L’Appetito Vien Leggendo come blog di cucina, mia grande passione insieme a scrittura, viaggi e fotografia. Vivo a Milano, ma vengo dalla campagna. Se fossi uno dei sette peccati capitali, non potrei impersonificare altri che la gola. Da bravo sagittario (ascendente sagittario) vivo con il trolley a portata di mano e mi troverete sempre pronta per l’ennesimo viaggio alla scoperte delle ricchezze enogastronomiche di ogni paese. Nella vita sono una freelance. Collaboro con aziende legate al mondo food&beverage (Carrefour, Fairy, Pan di Stelle, Electrolux, Sanbittèr, Barilla, Cinzano…per citarne alcune) e sono contributor per il sito de La Cucina Italiana. Mi occupo di food writing, food styling, editing, food photography, sviluppo di ricette, test di nuovi prodotti, conduzioni tv e mi diverto ad intervistare gli Chef. Sono una social media addicted e mi trovate sempre connessa!

  1. Ritroviamoci in Cucina Novembre 18, 2012 at 1:48 pm - Reply

    Mi vergogno a scrivere che non solo non l’ho mai preparato (e passi), ma non l’ho mai nemmeno assaggiato. Ecco l’ho detto :o(
    Le tue belle foto mi fanno rimpiangere ancora di più questa mia mancanza.
    Valentina

    • saretta m. Novembre 27, 2012 at 12:23 pm - Reply

      Grazie per le foto! E ora non hai scuse ;). Se lo provi fammi sapere!

  2. Roberta Morasco Novembre 18, 2012 at 9:47 pm - Reply

    Mia mamma lo adora e lo prepara sempre…mi vergogno un po’ anch’io ma non l’ho mai fatto…provvederò! 😉
    Bellissime foto!
    CIAO! Roberta

    • saretta m. Novembre 27, 2012 at 12:22 pm - Reply

      Grazie mille! E se ti cimenti vedrai che l’esecuzione è molto semplice.

  3. giada Novembre 19, 2012 at 11:16 am - Reply

    E’ il mio “dolce” preferito insieme alla torta di mele! Lo adoro, basso, croccante e pieno di pinoli e rosmarino ;))!
    Bravissima
    Un abbraccio

    • saretta m. Novembre 27, 2012 at 12:22 pm - Reply

      Castagnaccio e torta di mele! Due grandi e semplici classici dei quali non ci si annoia mai :)!

  4. Chiaretta Novembre 19, 2012 at 2:49 pm - Reply

    Eeeehm ma lo sai che non l’ho mai mangiato né preparato? :-/ Però mi ha sempre incuriosito, vado a sbirciare la tua ricetta! Bacissimi

    • saretta m. Novembre 27, 2012 at 12:20 pm - Reply

      È di semplice esecuzione. Se ti cimenti fammi sapere…Baci a te!

  5. elisabetta pendola Novembre 27, 2012 at 4:03 pm - Reply

    io lo preparo esattamente come te!!!! ed è buonissimissimo 😉

  6. elisabetta pendola Novembre 27, 2012 at 4:11 pm - Reply

    ps ti ho linkata sul mio blogghe