In viaggio

Agriturismo Colle del Vento, un luogo di charme in Umbria a pochi km da Todi

Una stradina secondaria alla quale si accede solo dopo aver sollevato manualmente una sbarra, 700mt leggermente in salita da percorrere in auto e infine cipressi e pini che custodiscono e nascondono in un vedo non vedo Vocabolo Colle del Vento

Vocabolo, letteralmente una frazione, anzi no, qualcosa di meno esteso e meno popolato di una frazione. Colle del Vento (vocabolo della città di Todi) potrei definirlo un piccolo borgo composto da tre appartamenti recentemente e finemente ristrutturati, una piccola chiesa, una tartufaia e tantissimo verde.

Gli edifici che compongono Colle del Vento e che oggi ospitano gli appartamenti dell’Agriturismo, risalgono al 1200. Rinnovati e curati in ogni singolo dettaglio sono perfettamente inseriti nel contesto paesaggistico che li circonda e possono essere definiti un luogo di charme in un ambiente romantico e bucolico.

Dotati di ogni comfort, arredati con estremo gusto con materiali di qualità mixati a pezzi vintage e di modernariato, gli appartamenti dell’Agriturismo Colle del Vento (che possono ospitare un max di 6 persone) strizzano un occhio all’arte e al design e regalano bellezza ai suoi ospiti che, affacciandosi da ogni finestra, scoprono un quadro.

Luogo di quiete, l’Agriturismo Colle del Vento, vanta anche la produzione di alcuni prodotti locali d’eccellenza tra cui miele millefiori, olio extra vergine di oliva e tartufo nero scorzone umbro. 

Se alloggiate in uno dei tre stupendi appartamenti presso l’Agriturismo Colle del Vento portatevi un buon libro, che leggerete con il cinguettio degli uccellini a fare da sottofondo, ma non dimenticate di scoprire anche i suggestivi dintorni che offrono attività per tutti i gusti. In soli 10 minuti in auto potrete raggiungere la bellissima cittadina di Todi, raccolta e discreta, quasi una Perugia in miniatura per via della presenza di scale, archi e della piazza principale (Piazza del Popolo) che ricorda moltissimo la perugina Piazza IV Novembre. A Todi cercate (e acquistate) le tipiche ceramiche di Deruta, visitate la maestosa Chiesa di Santa Maria della Consolazione e la Chiesa di San Fortunato, bevete un aperitivo presso la curatissima Vineria San Fortunato (vi consiglio di assaggiare il Freghino, un vino rosso locale da uve Sangiovese, Malvasia Nera, Colorino) e per cena prenotate un tavolo (all’interno o nel dehors in base al periodo) presso l’Osteria Valle un bistrot gastronomico dall’ambiente retrò e il menù tradizionale ma creativo e curato.

Per gli amanti del trekking e della natura imperdibili i sei itinerari paesaggistici dal nome “Circuiti del Paesaggio” creati per valorizzare l’esteso territorio comunale ricco di importanti risorse paesistiche e ambientali sconosciute ai più. Per una sessione di Canyoning prendete in considerazione le attività organizzate presso la Forra di Prodo. Se invece siete appassionati di pesca una sosta d’obbligo dovete farla presso il Lago di Corbara dove nelle vicinanze potrete optare anche per una degustazione di vini presso il Castello di Corbara

Altre città poco distanti che potete visitare durante la vostra permanenza presso Colle del Vento sono Perugia, Orvieto, Viterbo, Spello, Assisi, Spoleto. Infine consigliata è la scoperta del teatro più piccolo del mondo, il Teatro della Concordia a Monte Castello di Vibio.

Categorie: In viaggio, Italia

Sara

Sara, 36 anni, instancabile curiosa. Dicono che parlo troppo e dormo troppo poco. Nel 2010 ho deciso di aprire il sito L’Appetito Vien Leggendo come blog di cucina, mia grande passione insieme a scrittura, viaggi e fotografia. Vivo a Milano, ma vengo dalla campagna. Se fossi uno dei sette peccati capitali, non potrei impersonificare altri che la gola. Da bravo sagittario (ascendente sagittario) vivo con il trolley a portata di mano e mi troverete sempre pronta per l’ennesimo viaggio alla scoperte delle ricchezze enogastronomiche di ogni paese. Nella vita sono una freelance. Collaboro con aziende legate al mondo food&beverage (Carrefour, Fairy, Pan di Stelle, Electrolux, Sanbittèr, Barilla, Cinzano…per citarne alcune) e sono contributor per il sito de La Cucina Italiana. Mi occupo di food writing, food styling, editing, food photography, sviluppo di ricette, test di nuovi prodotti, conduzioni tv e mi diverto ad intervistare gli Chef. Sono una social media addicted e mi trovate sempre connessa!


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri Sara

Sara, 36 anni, instancabile curiosa. Dicono che parlo troppo e dormo troppo poco. Nel 2010 ho deciso di aprire il sito L’Appetito Vien Leggendo come blog di cucina, mia grande passione insieme a scrittura, viaggi e fotografia. Vivo a Milano, ma vengo dalla campagna. Se fossi uno dei sette peccati capitali, non potrei impersonificare altri che la gola. Da bravo sagittario (ascendente sagittario) vivo con il trolley a portata di mano e mi troverete sempre pronta per l’ennesimo viaggio alla scoperte delle ricchezze enogastronomiche di ogni paese. Nella vita sono una freelance. Collaboro con aziende legate al mondo food&beverage (Carrefour, Fairy, Pan di Stelle, Electrolux, Sanbittèr, Barilla, Cinzano…per citarne alcune) e sono contributor per il sito de La Cucina Italiana. Mi occupo di food writing, food styling, editing, food photography, sviluppo di ricette, test di nuovi prodotti, conduzioni tv e mi diverto ad intervistare gli Chef. Sono una social media addicted e mi trovate sempre connessa!