Altro

Hamburger di vitello con sauté di cipolle e bûche de chèvre

Pronti per la ricetta dell’hamburger più buono del mondo? L’ho farcito con un formaggio squisito e come sempre ho tostato il pane che poi ho generosamente spalmato con il burro. Una vera goduria che non potete non provare!

Hamburger di vitello

Pochi ingredienti ma buoni anzi buonissimi! Il pane da hamburger lo potete acquistare già pronto oppure potete realizzarlo a casa seguendo la mia ricetta infallibile per fare i buns. Una salsa goduriosa da non omettere assolutamente e delle patatine croccanti e calde per accompagnare il tutto.
Se amate gli hamburger e vi diverte cucinarli a casa sarete felici di provare questa ricetta collaudata. Nel mio caso l’hamburger è di carne di vitello che è particolarmente leggera e versatile e si presta agli abbinamenti più svariati. Vi consiglio di non sostituirlo perché il suo sapore è delicato e riuscirete ad apprezzare tutti le altre componenti di questa leccornia!
Hamburger di vitello con sauté di cipolle e bûche de chèvre
Ingredienti per 4 hamburger
40 g di noci
8 fette di speck
4 buns da hamburger con il sesamo
4 fette di formaggio bûche de chèvre
4 foglie di lattuga quercia
1 noce di burro
per il sauté di cipolle
130 g di cipolla ramata
1 bicchiere di vino bianco secco
1 rametto di timo fresco
sale
pepe nero
per la salsa al rosmarino
100 g di maionese
50 g di formaggio spalmabile
10 g di panna fresca liquida
10 g di olio evo
5 g di aghi di rosmarino fresco
sale
Procedimento

Fate la salsa al rosmarino. Tritate finemente gli aghi di rosmarino e uniteli con l’olio evo. Versate l’olio sul formaggio spalmabile, aggiungete anche la panna e mescolate bene. Unite questo composto alla maionese e lavorate con una spatola per far amalgamare bene il tutto. Conservate in frigo fino al momento dell’utilizzo. In alternativa, per avere una salsa dal sapore ancora più intenso, fate riscaldare l’olio con gli aghi di rosmarino. Quando accennerà al bollore allontanate dal fuoco e lasciate raffreddare completamente. Quando l’olio sarà freddo filtratelo con un colino a maglia stretta e versatelo sul formaggio spalmabile. Aggiungete la panna, unite questo composto alla maionese e lavorate con la spatola. Conservate la salsa in frigo fino al momento dell’utilizzo.

Preparate il sauté di cipolle. Sbucciate la cipolla e tagliatela a fettine sottili. Fate scaldare un cucchiaio di olio in una padella antiaderente. Aggiungete la cipolla e il timo. Aggiustate di sale e pepe e fate cuocere dolcemente fino a che non sarà leggermente appassita. A questo punto alzate la fiamma, sfumate con il vino e lasciate evaporare completamente. Aggiungete mezzo bicchiere di acqua e lasciate cuocere fino a che il liquido non si sarà ristretto. Spegnete il fuoco e tenete da parte.

Assemblate gli hamburger. Fate scaldare un cucchiaio di olio in una padella e cuocete gli hamburger 3 minuti per lato girandoli a metà cottura. Tritate grossolanamente le noci al coltello. Fate sciogliere il burro. Tagliate a metà i buns nel senso della larghezza, spennellate le parti interne con il burro fuso quindi fate tostare in una padella antiaderente calda. Posizionate la parte inferiore di ciascun buns su un piatto da portata. Proseguite con una foglia di lattuga, la fetta di bûche de chèvre, l’hamburger di vitello, due fette di speck, le cipolle stufate e le noci tritate. Spalmate la salsa al rosmarino nella parte interna superiore dei buns e coprite l’hamburger. Fissate con uno stecco e servite accompagnando con patatine fritte.

Sara

Sara, 36 anni, instancabile curiosa. Dicono che parlo troppo e dormo troppo poco. Nel 2010 ho deciso di aprire il sito L’Appetito Vien Leggendo come blog di cucina, mia grande passione insieme a scrittura, viaggi e fotografia. Vivo a Milano, ma vengo dalla campagna. Se fossi uno dei sette peccati capitali, non potrei impersonificare altri che la gola. Da bravo sagittario (ascendente sagittario) vivo con il trolley a portata di mano e mi troverete sempre pronta per l’ennesimo viaggio alla scoperte delle ricchezze enogastronomiche di ogni paese. Nella vita sono una freelance. Collaboro con aziende legate al mondo food&beverage (Carrefour, Fairy, Pan di Stelle, Electrolux, Sanbittèr, Barilla, Cinzano…per citarne alcune) e sono contributor per il sito de La Cucina Italiana. Mi occupo di food writing, food styling, editing, food photography, sviluppo di ricette, test di nuovi prodotti, conduzioni tv e mi diverto ad intervistare gli Chef. Sono una social media addicted e mi trovate sempre connessa!


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri Sara

Sara, 36 anni, instancabile curiosa. Dicono che parlo troppo e dormo troppo poco. Nel 2010 ho deciso di aprire il sito L’Appetito Vien Leggendo come blog di cucina, mia grande passione insieme a scrittura, viaggi e fotografia. Vivo a Milano, ma vengo dalla campagna. Se fossi uno dei sette peccati capitali, non potrei impersonificare altri che la gola. Da bravo sagittario (ascendente sagittario) vivo con il trolley a portata di mano e mi troverete sempre pronta per l’ennesimo viaggio alla scoperte delle ricchezze enogastronomiche di ogni paese. Nella vita sono una freelance. Collaboro con aziende legate al mondo food&beverage (Carrefour, Fairy, Pan di Stelle, Electrolux, Sanbittèr, Barilla, Cinzano…per citarne alcune) e sono contributor per il sito de La Cucina Italiana. Mi occupo di food writing, food styling, editing, food photography, sviluppo di ricette, test di nuovi prodotti, conduzioni tv e mi diverto ad intervistare gli Chef. Sono una social media addicted e mi trovate sempre connessa!