Dolci

Di passeggiate, foto, bicchierini e comunicazioni…

La mia ormai irrinunciabile passeggiata quotidiana verso il fiume durante la pausa pranzo sta assumendo risvolti inaspettati…Ogni giorno fa più caldo, ogni giorno i prati sono più verdi e la voglia di rientrare è sempre più pari allo zero, ogni giorno la portata dell’acqua del fiume è minore, e gli incontri si stanno infittendo…Oggi ad esempio mi sono imbattuta in un uccellino ancora tutto spiumato che doveva essere passato a miglior vita da poche ore e mi ha fatto fare un salto che non vi dico; ho incontrato un’enorme farfalla nera con le ali variopinte anch’essa giacente al suolo stremata e senza speranze e infine mi sono imbattuta in un serpentello, bello vivo, forse innocuo forse no, dalla razza non identificata. Vi dirò, non mi ha fatto poi così paura, ma ho voluto evitare un incontro troppo ravvicinato non potendo vantare un passato e delle conoscenze degne di un ofiologo…
Ultimamente oltre agli incontri con il mondo animale, ma animale-animale, sono passato a quelli con il mondo animale-umano al quale toglierei l’appellativo animale per non offendere la specie. Considerate che la mia passeggiata si svolge in strade di campagna deserte dove oltre al nulla c’è qualche podere sparso qua e là e i cui proprietari sono pastori o agricoltori che sembrano usciti dai film degli anni ’60…Giusto l’altro giorno mi sono trovata a dover aggrottare fronte e ciglia e a rispondere in maniera rude a un gentile maniaco signore con tanto di chioma nera corvina alla Battisti e di baffi con ricciolo finale, che conduceva una cisterna di trasporto del latte. E archiviato il caso autista di cisterna, c’è stato quello dell’autista dello scuolabus comunale che all’andata non ti vede in quanto lo scuolabus è pieno di bimbetti dei poderi e al ritorno invece, visto che è vuoto, fa il simpatico strombazzando con il clacson e non solo L. Ora capite perché quando parto, nei telefoni imposto come prima chiamata in uscita quella dell’emergenza?!
L’ultima volta non curante della fauna che mi avrebbe circondato, mi sono messa a fare foto anche se ho avuto un’enorme delusione: avevo individuato il giorno prima una bella ragnatela attaccata ad un cartello stradale, con tanto di ragnetto operaio che lavorava di fino…Il giorno delle foto non c’era più…”Eppure era grande, sembrava robusta, il ragno era ancora lì tutto indaffarato e possibile che oggi non c’era più?!” Avrai sbagliato cartello penserete voi…Eh no, miei cari, la notte ha piovuto e ovviamente per la ragnatela il peso dell’acqua era troppo arduo da sostenere e non ce l’ha fatta…Per cui ragnatela k.o!!! E a questo punto spero che il laborioso ragnetto si metta di nuovo all’opera.
Intanto vi mostro qualche immagine e spero che sapendo le condizioni nella quali ho scattato, apprezzerete le immagini anche se non dovessero essere di vostro gradimento…
 
Se avete ancora voglia di sbirciare da queste parti sappiate che per voi ora c’è una ricettina buonissima e velocissima da preparare! Un bicchierino che ha un aspetto che fa tanto Antica Gelateria del Corso (ma che credetemi non ha nulla a che fare con quelle robine lì, e non lo dico perché questo bicchierino l’ho fatto io, ma perché è di un buono assurdo ;-)), composto da due creme, una a base di castagne e una tutta cioccolatosa,  completato da tanta buona panna montata! Tanto perché mi ero decisa a non mangiare più dolci ipercalorici ;-)!!!
 
Bicchierini tricolori alle castagne e cioccolato
Ingredienti per 4 bicchierini
Per lo strato marrone chiaro:
  • 150 gr di castagne morbide precotte(io Noberasco)
  • 160 ml di panna fresca liquida
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
Per lo strato marrone scuro:
  • 50 gr. di cioccolato fondente
  • 100 ml di panna fresca liquida
Per il topping:
  • Panna montata  
Procedimento 
Schiacciare bene le castagne con un passaverdure o con una forchetta(viene bene lo stesso), aggiungervi lo zucchero a velo, i 160 ml di panna liquida e mescolare bene fino ad ottenere un composto cremoso e omogeneo. 
Sciogliere il cioccolato a bagnomaria e incorporarvi 100 ml di panna liquida, fino ad ottenere un composto molto cremoso. 
 
Versare nei bicchiere la crema a base di castagne, coprire con il composto a base di cioccolato e mettere in frigo almeno un’ora.
 
Al momento di servire, decorare con la panna montata a neve fermissima(avere l’accortezza di montare la panna in un recipiente previamente messo in freezer, per ottenere un miglio risultato). 
E ora prima di lasciarvi due comunicazioni di servizio…
LUNEDì 16(fissa la data) sarò ospite in diretta(aiuto!!!) del programma Senza Fili sul canale 143 di Sky! Il programma inizia alle 11.30 e ancora di preciso non so a che ora è prevista la mia partecipazione, probabilmente comunque dopo le 12.00…E stavolta non dite che non ve l’avevo detto per tempo ;-)!!!
 
L’altra comunicazione invece riguarda il prossimo post, e volevo anticiparvi che sarà un pò diverso dal solito, ma sono certa e spero che gradirete lo stesso, anche perchè mi è costato un grosso, ma che dico grosso, grossissimo sacrificio ;-))))!

Sara

Buona forchetta, blogger, aspirante sommelier e content creator sono un’instancabile curiosa. Per professione collaboro con numerose aziende legate al food, beverage e travel occupandomi di food writing, food styling, editing, food photography, tour enogastronomici e interviste agli chef. Social media addicted, mi trovate sempre connessa!


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri Sara

Buona forchetta, blogger, aspirante sommelier e content creator sono un’instancabile curiosa. Per professione collaboro con numerose aziende legate al food, beverage e travel occupandomi di food writing, food styling, editing, food photography, tour enogastronomici e interviste agli chef. Social media addicted, mi trovate sempre connessa!

  1. Federica Maggio 14, 2011 at 6:01 am - Reply

    Mi ero già persa con la fantasia nella pace della campagna, il bicchierino finale è stato la botta di grazia!!! Come farmi tornare di colpo alla realtà con rischio “capocciata sullo schermo”!!!
    All’incontro col serpentello io ci sarei rimasta stesa! Mi fanno impressione pure i lombrichi… figurati!
    Un bacione bella, buon fine settimana

    P.S. e in bocca al lupo per lunedì 😉

  2. Letiziando Maggio 14, 2011 at 6:04 am - Reply

    Ottimi bicchierini energetici e soffici.
    Grazie dell’avviso cercherò di mettermi in “ascolto” e attendo il prossimo post con trepidazione e curiosità… sempre un vulcano di idee 🙂

  3. dolceamara Maggio 14, 2011 at 6:27 am - Reply

    Le coppette sono golosissime…sarebbe bello poterle assaporare in uno di quei prati che hai fotografato e rilassarsi.
    Ormai sei una diva della tv 🙂 …non ho sky quindi mi perderò la trasmissione, mi dispiace.
    Buon weekend

  4. Mousse Maggio 14, 2011 at 7:22 am - Reply

    Grazie per il post,sono in ufficio ma per un attimo mi e’ sembrato di passeggiare insieme a te in questi magnifici posti.Concludendo in bellezza con quel bicchierino davvero delizioso.
    Un abbraccio,buon fine settimana e in bocca a lupo per Lunedi.
    Ciao,Fausta

  5. Marina Maggio 14, 2011 at 7:44 am - Reply

    Che meraviglia, ci credo che nonostante i maniaci ti ostini a fare la tua passeggiata, se quello che si vede è questo splendore, beata te!
    Lunedì sarò al lavoro, peccato non vederti…

  6. carola Maggio 14, 2011 at 7:58 am - Reply

    è un modo rilassante per trascorrere la pausa pranzo; staccare completamente,godersi la pace, fai proprio bene saretta ! questa mattina avevo adocchiato anch’io un dolce per utilizzare le castagne che ho in freezer, telepatia ?

  7. Sara Maggio 14, 2011 at 12:42 pm - Reply

    Questa tua passeggiata bucolica è fantastica per rigenerare la mente e lo spirito prima di riattacare a lavorare il pomeriggio! Certo i personaggi che si possono incontrare talvolta sono fin troppo singolari…
    I bicchierini sono favolosi!! Un bacio

  8. amichecuoche Maggio 14, 2011 at 1:00 pm - Reply

    con questi posti magnifici ci credo che non ti va di rientrare al lavoro!!! 😉
    I bicchierini sono veramente gustosi!!

  9. Simo Maggio 14, 2011 at 1:15 pm - Reply

    che spettacolo…deliziose davvero!

  10. lucy Maggio 14, 2011 at 6:57 pm - Reply

    belle le foto e mi piace la campagna che cambia colore in questo periodo.ma questi bicchierini sono stragolosi!!! mi piacciono da morire!
    lunedì ci sono attaccata alla tv appena sai l’ora dimmi.per la seconda nessuna anticipazione?!

  11. lo81 Maggio 15, 2011 at 5:14 pm - Reply

    A una sapore un po’ autunnale questo bicchierino, ma direi che è adattissimo per tirare su il morale in questa domenica pieno di pioggia!!

  12. Ely Maggio 16, 2011 at 1:26 pm - Reply

    che meraviglia queste foto! mi piacciono tantissimo e che dire del tuo bicchierino???? ne potrei avere due? baci Ely

  13. Stefania Maggio 16, 2011 at 2:07 pm - Reply

    Deliziosi bicchierini ♥
    ciao

  14. Little Sable Maggio 16, 2011 at 5:23 pm - Reply

    ♡Wuao!!!
    kisses from your follower♡
    ♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡
    http://www.welovefur.blogspot.com
    http://littlesable.tumblr.com/
    With love Little Sable

  15. Gio Maggio 16, 2011 at 6:08 pm - Reply

    belle davvero le foto! ma fai attenzione ai cattivi incontri, soprattutto animali-umani!
    ottime e deliziose le verrines 😛

  16. saretta m. Maggio 17, 2011 at 6:57 pm - Reply

    GRAZIE MILLE A TUTTI! Sono strafelice che le foto e il bicchierino siano di vostro gradimento e se devo essere sincera vi dico che sul bicchierino non avevo dubbi cari golosoni ;-)! Un BACIONE!!!