In viaggio

Saretta in Wonderland…!

…e fu così che Saretta ripose tra i suoi preziosi quanto utili biglietti da visita, quello del secondo chef stellato Michelin che ha avuto il piacere di conoscere…
Ma lasciate che vi racconti, prima a parole(poche) e poi con le immagini(tante ;-)) come questa, che può sembrare una favola, sia diventata realtà(e non andate a sbirciare subito sotto altrimenti non vale)…

Era un venerdì quando su facebook tramite un amico in comune viene contattata da un ragazzo che di professione fa il pasticcere e questa professione deve farla molto bene viste non solo le foto delle sue creazioni, ma considerando anche il ricco curriculum…Dopo vari scambi di battute i due  finiscono per approdare nell’argomento cibo e blog(guarda caso ;-))…
Il discorso va avanti e prima di concludere arriva una proposta alla quale Saretta non poteva di certo rinunciare…

L’appuntamento era per il giovedì seguente alle 19.00 in punto! Dopo una pesante giornata di lavoro, giusto il tempo di mettere la reflex in borsa e via di corsa verso il posto dove il pasticcere ha lavorato per 9 lunghi anni e che sarà per lei un posto magico al di sopra di ogni aspettativa(di resort a 5 stelle ne aveva visti alcuni e pensava che si trattasse del solito hotel superlusso del quale una volta uscito potrai ricordarti delle saponette di Bulgari, il letto comfort e poco più)…

Dopo soli trenta minuti di auto, lei, il pasticcere e l’amico in comune, sono di fronte ad una fitta siepe e ad un cancello automatico che si apre solo in seguito all’intimidazione: alt! farsi riconoscere!

Il cancello si apre ed è come se fossero entrati in una macchina del tempo poichè il tempo, in quel posto, sembrava essersi fermato(ed è confermato che molte cose sono rimaste intatte come allora)…Erano approdati in una villa d’epoca, patrimonio dell’Unesco, appartenuta a Jean Paul Getty: LA POSTA VECCHIA.

Una villa dal valore inestimabile, unica al mondo poichè fondata sui resti di un’antica villa romana(nel cui sottosuolo è ancora possibile ammirarli e per i più esigenti è anche possibile fare cene a lume di candela con tanto di petali sparsi sul pavimento(e a quel punto ti senti veramente una principessa ;-))); un posto magico quasi mistico, immerso nel verde e direttamente sul mare; un posto dalla luci soffuse con un pianoforte in ogni stanza dal quale giungono note lente e cadenzate in piena armonia con il ritmo rilassato(quasi ovattato) che pervade l’intera location.

All’interno della villa il ristorante The Cesar, diretto dallo chef una stella Michelin, Michele Gioia(il biglietto da visita era proprio il suo) una persona splendida, che con estrema attenzione e sensibilità propone agli ospiti un’eccellente cucina mediterranea da gustare a lume di candela su tavoli di marmo rosa
Ed è proprio il cuoco Michele, che gli ha offerto uno sfizioso ed elaborato aperitivo di benvenuto, accompagnato da bollicine e consumato nella sala Getty, una sala traboccante di numerosi libri e ornata da preziosissimi arazzi Gobelins affissi alle pareti. Mancava solo il  profumo di muschio(leggenda vuole che ancora oggi qualcuno riesca ad avvertire il profumo di muschio che Getty era solito utilizzare)…

Dopo il rilassante aperitivo, una visita al piano superiore alla Tower Suite(l’unica vuota), una sosta immancabile nell’orto dove non mancano spezie, frutta e verdura che poi verranno trasformate in poesia da Michele e il suo staff ed era giunta già l’ora per Saretta e i suoi amici, di ripercorrere il viale costeggiato dalla siepe e di “farsi riconoscere” al cancello.

Ci credete che alla domanda “Allora cosa te ne è sembrato?” Saretta non è riuscita a rispondere, perchè non riusciva a capire se quello che aveva visto era un sogno o la pura realtà?!

E ora per far sognare anche voi ha deciso di condividere le sue foto, ma sa che nemmeno così riuscirà a ricreare pienamente l’atmosfera che ha respirato in quel posto magico, unico al mondo!

1
2
4-Copia
6-Copia
7-Copia
5-Copia
9-Copia
18-Copia
22-Copia
 23-Copia-Copia
24-Copia
32-Copia
33-Copia
34-Copia
35-Copia
38-Copia
37-Copia
41-Copia
42-Copia
15
39
48-Copia
13
14
19
16
11-bis
12
20
50-Copia
49-Copia

Sara

Sara, 36 anni, instancabile curiosa. Dicono che parlo troppo e dormo troppo poco. Nel 2010 ho deciso di aprire il sito L’Appetito Vien Leggendo come blog di cucina, mia grande passione insieme a scrittura, viaggi e fotografia. Vivo a Milano, ma vengo dalla campagna. Se fossi uno dei sette peccati capitali, non potrei impersonificare altri che la gola. Da bravo sagittario (ascendente sagittario) vivo con il trolley a portata di mano e mi troverete sempre pronta per l’ennesimo viaggio alla scoperte delle ricchezze enogastronomiche di ogni paese. Nella vita sono una freelance. Collaboro con aziende legate al mondo food&beverage (Carrefour, Fairy, Pan di Stelle, Electrolux, Sanbittèr, Barilla, Cinzano…per citarne alcune) e sono contributor per il sito de La Cucina Italiana. Mi occupo di food writing, food styling, editing, food photography, sviluppo di ricette, test di nuovi prodotti, conduzioni tv e mi diverto ad intervistare gli Chef. Sono una social media addicted e mi trovate sempre connessa!


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri Sara

Sara, 36 anni, instancabile curiosa. Dicono che parlo troppo e dormo troppo poco. Nel 2010 ho deciso di aprire il sito L’Appetito Vien Leggendo come blog di cucina, mia grande passione insieme a scrittura, viaggi e fotografia. Vivo a Milano, ma vengo dalla campagna. Se fossi uno dei sette peccati capitali, non potrei impersonificare altri che la gola. Da bravo sagittario (ascendente sagittario) vivo con il trolley a portata di mano e mi troverete sempre pronta per l’ennesimo viaggio alla scoperte delle ricchezze enogastronomiche di ogni paese. Nella vita sono una freelance. Collaboro con aziende legate al mondo food&beverage (Carrefour, Fairy, Pan di Stelle, Electrolux, Sanbittèr, Barilla, Cinzano…per citarne alcune) e sono contributor per il sito de La Cucina Italiana. Mi occupo di food writing, food styling, editing, food photography, sviluppo di ricette, test di nuovi prodotti, conduzioni tv e mi diverto ad intervistare gli Chef. Sono una social media addicted e mi trovate sempre connessa!

  1. Anonymous Maggio 20, 2011 at 12:23 am - Reply

    Sono contento, le tue parole descrivono a pieno le sensazioni che si provano, entrando per la prima volta a LPV, lasciando però ancora spazio all’immaginazione.

    Il Pasticcere.

  2. Federica Maggio 20, 2011 at 4:47 am - Reply

    Senza parole, solo tanta emozione e gioia per te! Le favole esistono ancora ^__^ Un bacione tesoro, buon we

  3. fantasie Maggio 20, 2011 at 4:53 am - Reply

    Resto senza parole anche io…!!! 🙂

  4. Milen@ Maggio 20, 2011 at 5:51 am - Reply

    Sono senza parole, non riesco a commentare perché è tutto fuori dall’ordinario e non riesco nemmeno ad immaginare che cosa tu abbia potuto provare oltre allo stupore :DDD
    Le foto sono fantastiche 😀

  5. Mousse Maggio 20, 2011 at 6:24 am - Reply

    E che dire!Davvero tutto meraviglioso.
    Un bacione ebuon fine settimana.
    Ciao,Fausta

  6. viola Maggio 20, 2011 at 6:49 am - Reply

    Ormai è ufficiale cara Saretta, d’ora in poi ti pedinerò ovunque andrai 😉
    Che mertaviglia di posto…sono senza parole pure io, ma ormai aspetto i tuoi post con ansia. Sono curiosa di vedere che combinerai alla prossima. Un bacione e
    grande Saretta !
    Smack

  7. Letiziando Maggio 20, 2011 at 7:45 am - Reply

    Una favola meravigliosa 🙂

  8. elenuccia Maggio 20, 2011 at 7:48 am - Reply

    Potrei dire tante belle cosine del tipo che esperienza meravigliosa, deve essere stata una cosa unica….e invece ti dico TI INVIDIO DA MORIREEEEEEE. Cavoli ma perchè a me non capitano mai ste fortune?^___^

  9. Anonymous Maggio 20, 2011 at 7:54 am - Reply

    …Brava Saretta…sei riuscita a stupirmi…

    …belle soprattutto le foto 😉 …

    L’amico in comune.

  10. Tery Maggio 20, 2011 at 8:23 am - Reply

    Mamma mia che meraviglia!!! Ero già rimasta a bocca aperta quando avevo visto queste foto in piccolo, ma ora che le rivedo in grande rimango ancora più sconvolta (in positivo!)… vorrei trasferirmi su quella terrazza in riva al mare!!!!

  11. Barbara Maggio 20, 2011 at 11:48 am - Reply

    Ho letto il post avidamente, che esperienza stupenda! Le foto sono una meraviglia!

  12. lucy Maggio 20, 2011 at 1:39 pm - Reply

    assolutamente da fiaba….ma una domanda mi sorge spontanea..la tua suite vista era l’unica rimasta, ora considerando che il costo di quelle stanze è proibitivo alle mie tasche, ma quanta gente ha i soldi?!…era una considerazione spassionata!!!

  13. dolceamara Maggio 21, 2011 at 8:22 am - Reply

    Che posto magnifico!! Meno male che ci hai fatto vedere le foto perché dubito che noi comuni mortali potremmo mai goderci un soggiorno lì…superenalotto permettendo 😉

  14. cristina b. Maggio 23, 2011 at 8:47 am - Reply

    devo subito andare a giocare al win for life devo subito andare a giocare al win for life devo subito andare a giocare al win for life…
    che posto stupendooooooo!!!!

  15. Gio Maggio 23, 2011 at 7:32 pm - Reply

    Saretta che bel posto che mi fai scoprire! grazie! le foto sono più che eloquenti!
    merita di sicuro una visita, anzi un we! 😀

  16. giada Maggio 25, 2011 at 9:21 am - Reply

    Che posto meraviglioso!!! Mi hai fatto sognare un po’ con queste belle foto!

  17. Luiz Claudio Maggio 25, 2011 at 8:15 pm - Reply

    Che bel blog! Buon gusto il tutto – ricette e foto. Ero disposto a seguirlo e…pronto. Eccomi!
    Visita il mio e conoscere un po ‘di cucina brasiliana.
    http://kibe-cozinhandocomamigos.blogspot.com/

    Baci dal Brasile!

    Luiz

  18. saretta m. Maggio 26, 2011 at 8:58 pm - Reply

    GRAZIE MILLE A TUTTI per i commenti e confesso che mi avete strappato svariati sorrisi ;-)! In effetti si è trattato di un’esperienza super e vi confesso che ho riletto il post e riguardato le immagini fino a consumarle e ancora non riesco a credere di aver visitato un posto simile! Un bacione a tutti!