Antipasti

Brie in crosta di pasta phyllo con chutney all’arancia e cipolle rosse

[del perché ho deciso di realizzare questi fagottini di pasta phyllo ripieni di brie da accompagnare ad un chutney di arancia e cipolle rosse]

Il paesaggio tutt’intorno ancora era bianco, quando un coraggioso corriere riuscì a raggiungere la porta della mia abitazione. Recava in mano un pacco anch’esso di colore bianco e al suo interno giacevano due bottiglie con un contenuto dorato come il sole!

“Ambrosia” ha esclamato la cavia al primo sorso…”La BellaEstate” l’ho corretto io.
Un nome suggestivo quello scelto dai produttori, per questo nettare biondo.
L’Estate! La stagione del sole; la stagione delle lunghe passeggiate all’imbrunire quando la natura tira un sospiro dopo le tante ore trascorse al cospetto di raggi cocenti; la stagione dei campi con le spighe ormai mature il cui colore è interrotto solo da qualche macchia scarlatta grazie a qualche timido papavero; la stagione dei tramonti in spiaggia che comincia a sfollarsi proprio sul più bello; la stagione delle sagre paesane che con il loro folclore riportano ad antichi rituali di una civiltà che fu…
Un vino evocativo La Bella Estate, che con i suoi aromi intensi è capace di inebriare.
Perfetto come vino da meditazione da sorseggiare a fine pasto, si sposa alla perfezione anche ad ingredienti salati quali formaggi e fegato grasso d’oca.
tdv
E la sfida che sta vedendo coinvolti i FoodBlogger protagonisti del libro “Fornelli in rete” di Francesca Martinengo in uscita a maggio 2012, è proprio quella di creare una ricetta salata che ben si abbini alle note dolci e calde di questo Moscato Passito prodotto dalla Cantina Terre da Vino in Barolo…
tdv-222
Brie in crosta di pasta phyllo con chutney all’arancia e cipolle rosse

Per 8 fagottini

16 fogli di pasta Phyllo di 18 cmX11 cm

90 gr di burro leggermente salato

semi di papavero

 200 gr di formaggio Brie

Per il chutney

100 gr di polpa di un’arancia biologica

45 gr del bianco dell’arancia(la parte sotto la buccia)

50 gr di cipolla rossa di Cannara

50 gr di zucchero di canna

100 ml di acqua

45 gr di aceto di mele

fior di sale

Procedimento

Preparare il chutney

Sbucciare l’arancia(tenendo la buccia da parte)e pelarla a vivo eliminando la pellicina che ricopre ogni singolo spicchio(operazione da fare sopra alla casseruola nella quale farete cuocere il chutney in modo da recuperare i succhi che fuoriusciranno durante l’operazione).

Riprendere la buccia e con un coltello staccare la parte bianca.

Mettere 45 gr di quest’ultima in una casseruola con acqua fredda. Portare a bollore e far cuocere per un minuto. Scolare, rimettere la parte bianca nella casseruola, coprire con acqua fredda e portare di nuovo a bollore. Dal bollore calcolare un minuto, scolare e ripetere lo stesso procedimento. Quando l’acqua bolle calcolare il solito minuto, poi scolare e lasciar intiepidire.

Ridurre il bianco a piccoli pezzi e unirlo nella casseruola con l’arancia.

Tritare finemente la cipolla e unirla all’arancia.

Versare nella casseruola  anche lo zucchero, l’aceto e l’acqua e salare. Portare ad ebollizione su fiamma bassa e far cuocere il chutney per circa 30 minuti o finchè il il composto risulterà addensato.

Far raffreddare, trasferire in una ciotolina e conservare in frigo.

Preparare i fagottini

Fondere il burro a bagno maria.

Adagiare sul piano di lavoro un foglio di pasta phyllo. Spennellarlo con il burro fuso e sovrapporre un altro foglio di pasta. Spennellare di nuovo. Mettere un altro foglio e spennellare e cospargere di semi di papavero. Sovrapporre il quarto e ultimo foglio e spennellare anche quest’ultimo. All’estremità sinistra del lato lungo 11 cm posizionare il formaggio e piegare la pasta su se stessa dando la forma di un triangolo.

Sigillare bene i bordi e spennellare la superficie con poco burro fuso.

Far cuocere i fagottini in forno caldo a 180° per 15 minuti circa o finchè non saranno dorati in superficie.

Servire i fagottini con il chutney e accompagnare con un calice di Moscato Passito La Bella Estate.

English version of the recipe
Phyllo pastry and Brie cheese dumplings with orange and red onion chutney

 Serves: 8 dumplings

For the dumplings

32 sheets of Phyllo Dough of 11cmX18cm

90 gr of butter slightly salted

poppy seed

200 gr of Brie cheese

For the chutney

 100 gr. of orange pulp

45 gr white organic orange (underneath the skin)

50 gr red onion

50 gr of cane sugar

100 ml of water

45 gr of apple vinegar

fleur de sel

Directions

Make orange chutney

Peel the orange (keeping the peel aside) and remove the peel that covers each clove (this must be done over the pan in which you will cook the chutney in order to recover more juice that pumped out during the operation).
Take up the skin and with a knife peel off the white part that is under the orange one.

Put 45 grams of this white skin in a saucepan with cold water. Bring to a boil and cook for a minute. Drain, return the white part in the casserole, cover with cold water and bring to a boil for a second time. After a minute of boiling, drain and repeat the process another time, then drain and let cool.
Reduce the white skin into small pieces and combine in saucepan with the orange.
Finely chop the onion and add it to orange.

Pour into the saucepan the sugar, vinegar, water and season with salt. Bring to boiling over low heat and cook the chutney for about 30 minutes or until the the mixture is thickened.
Let cool, transfer in a bowl and store in the fridge.

Make the dumplings

Melt the butter. Put on a work surface a phyllo dough sheet. Brush with melted butter and layer another sheet of phyllo dough. Brush again. Place another sheet and brush. Sprinkle with poppy seeds. Overlap the fourth and last sheet and brush it well. At the left end put the cheese and wrap each dulplimg giving the shape of a triangle.
Seal the edges well and brush the top with a little melted butter.
Cook the dumplings in a preheated oven at 180 degrees for 15 minutes or until the surface will be golden.

Serve the dumplings with chutney and with a glass of Moscato Passito “LaBella Estate”

 
tdv-167
tdv-237

Sara

Buona forchetta, blogger, aspirante sommelier e content creator sono un’instancabile curiosa. Per professione collaboro con numerose aziende legate al food, beverage e travel occupandomi di food writing, food styling, editing, food photography, tour enogastronomici e interviste agli chef. Social media addicted, mi trovate sempre connessa!


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri Sara

Buona forchetta, blogger, aspirante sommelier e content creator sono un’instancabile curiosa. Per professione collaboro con numerose aziende legate al food, beverage e travel occupandomi di food writing, food styling, editing, food photography, tour enogastronomici e interviste agli chef. Social media addicted, mi trovate sempre connessa!

  1. Federica Marzo 20, 2012 at 6:37 am - Reply

    I fagottini devono essere favolosi con il ripieno fondente di brie ma quanto mi ispira quel chutney all’arancia…davvero una gran bella accoppiata 🙂 Un bacione, buona giornta

  2. Marina Marzo 20, 2012 at 6:48 am - Reply

    Bellissima ricetta e foto come sempre magnifiche!
    E questo brie imprigionato nella phyllo finisce dritto dritto nella lista delle ricette da fare, da assaporare con l’altra bottiglia di Bella Estate che aspetta la giusta occasione 🙂 buona giornata

  3. Greta Marzo 20, 2012 at 7:05 am - Reply

    Bellissime le foto…matantochetelodicoafà! 🙂 E azzeccatissimo secondo me anche l’abinamento con il vino…appena trovo una phyllo decente provo anche io che quel chutney mi ispira parecchio! 🙂

  4. elenuccia Marzo 20, 2012 at 8:25 am - Reply

    Io vivrei di brie e quando ho visto il ripieno di quel fagottino mi è venuto un sussulto. E questo chutney all’arancia mi ispira un sacco, l’abbinamento deve essere assolutamente azzeccatissimo.

  5. Tery B Marzo 20, 2012 at 8:44 am - Reply

    Io amo, amo, amo, ecc. ecc…. i fagottini di phillo con il formaggio!
    Con quei semini di papavero dentro sono ancora più sfiziosi per l’occhio e il palato!
    Ehhh…le cipolle di Cannara!! Mi fanno sempre pensare al bel week end della cavia! :-)))
    Foto bellissime! Un bacione

    • saretta m. Marzo 25, 2012 at 6:38 am - Reply

      Per fortuna che durante quel we io ero a Milano! Sarei potuta morire ;)!

  6. Vevi Marzo 20, 2012 at 9:15 am - Reply

    Stai diventando una vera professionista ormai Saré 🙂 le tue foto sono magnifiche e questi fagottini? io voglio trovare la pasta phillo… ce la farò mai?? intanto mi godo con gli occhi questi triangoletti che nascondono una bontà assoluta al suo interno! 😉 (e pinno! 😉 )

    Vevi 🙂

    • saretta m. Marzo 25, 2012 at 6:39 am - Reply

      Io la trovo alla Coop in un piccolo frigo insieme alla basi per le pizze…Prova a chiedere…

  7. lucy Marzo 20, 2012 at 9:26 am - Reply

    finalmente nei supermercati in Alessandria e’ritornatat dopo unássenza la pasta phyllo che a me piace tanto/.mi piace moltissimo lábbinamento con il chutney!

  8. La cucina di Esme Marzo 20, 2012 at 11:40 am - Reply

    questi fagottini hano un’aria deliziosa!

  9. Meg Marzo 20, 2012 at 12:26 pm - Reply

    Per una volta è il cibo ad accompagnare il vino, bella cosa! e questi fagottini sembrano sposarsi benissimo con La Bella Estate. ciao!

  10. Acquolina Marzo 20, 2012 at 2:32 pm - Reply

    mi piace il chutney, è tutto molto sfizioso!!!

  11. Benedetta Marchi Marzo 20, 2012 at 9:03 pm - Reply

    Ricetta molto particolare! complimenti carissima, ottimo abbinamento come sempre! 🙂

  12. Gio Marzo 21, 2012 at 7:58 pm - Reply

    ricetta molto interessante, mi piace assai!
    abbinamento perfetto 🙂

  13. Fausta Marzo 23, 2012 at 9:22 pm - Reply

    Dei fagottini deliziosi e molto eleganti.
    Bravissima.Un bacione e buona serata.

  14. Milen@ Marzo 24, 2012 at 5:54 pm - Reply

    Ecco cosa hai fatto con le arance sicule 😀
    E’ una scelta perfetta 😀

  15. saretta m. Marzo 25, 2012 at 6:41 am - Reply

    Grazie mille a tutti! Al prossimo happy hour siete tutti invitati da queste parti :-)!

  16. fagottini molto invitanti, complimenti! li assaggerei volentieri! 🙂 baci e buona domenica!