Altro

Pere al vino rosso speziato con zabaione

Quasi in sordina, ho dovuto apporre una ics sul 6 e ho dovuto far posto ad un 7.
Due calici di Champagne, della bottarga di Muggine, un coscio d’anatra candito e una crème brulée contaminata da meravigliosi pistacchi e ricoperta da una crosta da mille e un croc. Questi i simboli culinari del mio ventisettesimo compleanno (il primo da Milanese acquisita e il terzo da blogger navigata), che ricorreva giusto qualche giorno fa…
Dalla cucina del mio monolocale low-tech, per festeggiarmi, un dolce in fase di sperimentazione. Ora che la formula sembra essere collaudata lo farò replicare a mia madre durante le feste, per la felicità di mio padre il quale, in caso di raffreddore, preferisce di gran lunga un oste ad un farmacista(i poteri del vin brulé questi sconosciuti ;)).
1377_1
1341

E se anche voi siete tra quelli che amano la frutta, le spezie e la morbidezza dello zabaione, dovete provare questa ricetta 

Pere al vino rosso speziato con zabaione 
Ingredienti per 4 persone

200 ml di acqua

300 ml di vino rosso Biodinamico Fattoria La Maliosa

200 gr di zucchero semolato

4 pere abate

1 steccha di cannella

4 chiodi di garofano

2 semi di cardamomo

2 anice stellato

Per lo zabaione

4 tuorli

4 cucchiai di zucchero semolato

8 cucchiai di Marsala secco(consiglio il Marsala Florio)

Procedimento 

Sbucciare le pere (consiglio di farlo con un coltello con la lama liscia per evitare le antiestetiche righe che un coltello con la lama seghettata potrebbe lasciare sulla superficie delle pere). Porre in una casseruola l’acqua , il vino, lo zucchero e le spezi e(il cardamomo deve essere pestato).

Porre sul fuoco. Quando il composto accenna al bollore unirvi le pere. Far cuocere per 10-15 minuti.
Nel frattempo in una casseruola di alluminio unire i tuorli con lo zucchero, montando il composto con una frusta a mano. Unire anche il marsala a filo. Porre il composto su un bagnomaria caldo continuando a montare con la frusta a mano, finchè il composto non sarà addensato e si presenterà sodo e spumoso. Tenere da parte.
Togliere le pere dalla casseruola e filtrare il vino. Porre di nuovo il vino sul fuoco a fiamma dolce per alcuni minuti al fine di far addensare il succo.
Servire le pere cospargendole di vino caldo alle spezie e accompagnandole con una quenelle di zabaione tiepido.

IDEA IN PIù: Per rendere il dessert ancor più natalizio, potreste tostare delle “briciole” di pandoro sotto il grill del forno e farle poi cadere sopra allo zabaione ancora caldo…Doneranno croccantezza e una nota di dolcezza in più…

Sara

Buona forchetta, blogger, aspirante sommelier e content creator sono un’instancabile curiosa. Per professione collaboro con numerose aziende legate al food, beverage e travel occupandomi di food writing, food styling, editing, food photography, tour enogastronomici e interviste agli chef. Social media addicted, mi trovate sempre connessa!


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri Sara

Buona forchetta, blogger, aspirante sommelier e content creator sono un’instancabile curiosa. Per professione collaboro con numerose aziende legate al food, beverage e travel occupandomi di food writing, food styling, editing, food photography, tour enogastronomici e interviste agli chef. Social media addicted, mi trovate sempre connessa!

  1. Eka Dicembre 23, 2012 at 2:56 pm - Reply

    Tantissimi auguri per un felice Natale Sara!!
    Un abbraccio !!
    Erika

    • saretta m. Gennaio 3, 2013 at 2:46 pm - Reply

      Grazie Erika! Auguri di buon anno! Un abbraccio a te!

  2. Fausta Dicembre 23, 2012 at 9:53 pm - Reply

    Tanti cari auguri per un sereno Natale.
    Un abbraccio!

    • saretta m. Gennaio 3, 2013 at 2:44 pm - Reply

      Grazie Fausta! Un abbraccio anche a te e auguri di buon anno!

  3. marifra79 Dicembre 28, 2012 at 10:04 pm - Reply

    Complimenti per tutto, un abbraccio grande e buon anno!

    • saretta m. Gennaio 3, 2013 at 2:43 pm - Reply

      Grazie mille cara :)! Tantissimi auguri anche a te!