Collaborazioni

Malgari per un giorno[in Val di Non]

Mattinieri. Golosi di succo di mela purissimo. Curiosi di mungere una mucca. Disposti a spalmarsi sul viso creme idratanti alla mela renetta e ad ammorbidire le labbra con burro di cacao a base di latte di capra. Amanti della montagna anche in estate.
#albeinmalga è per tutti loro. Ma anche per quelli che apprezzano la magia del ritrovo tra le valli buie e silenziose, perché ancora addormentate, e le ricche colazioni che alle 08 in punto si consumano ad alta quota. Per vivere un’esperienza a 360° in Malga si arriva alle 05.30, quando le mucche iniziano la loro giornata al pascolo. Si assiste e si partecipa attivamente alla mungitura, si fa colazione, ci si scalda intorno ad una vecchia stufa a legna, si fa il formaggio e si pranza con cibo che potrà essere giustificato solo in virtù della rigida temperatura esterna(canederli, polenta con spezzatino, crauti con puntine e cotechino, strudel con mele renette).

Tante sono le malghe(non tutte facilmente raggiungibili), nelle numerose valli del Trentino, dove è possibile vivere quest’avventura promossa da Trentino Sviluppo. Se vi trovate in Val di Non

Mucche in Val di Non

Pascolo val Di Non -Trentino

Malga di Coredo
Si arriva a ridosso della stalla in auto(ideale per i meno sportivi, come me 😉 ). Qui circa 100 mucche di diverse razze vi daranno in benvenuto a suon di campanacci e intensi muggiti. Questa malga si fa amare per la presenza di una vera e propria Fattoria Didattica, per il Solarium e per i buonissimi pasti preparati con miele, formaggi e carni tutti di produzione propria. Vi innamorerete dello yogurt al sambuco fatto in casa!

Malga Coredo

Preparazione Yogurt in Malga
Vita in malga - val di Non
 Ricotta in Malga - Val di Non
Ricotta in malga - Val di Non
120
Ma la Val di Non può occuparvi per un intero week end perché oltre la malga c’è di più…
Lago di Tovel
Famoso per il fenomeno dell’arrossamento delle sue acque che avveniva fino al 1964 per azione di un’alga, questo lago è natura allo stato puro. Un incanto il silenzio, le montagne, i colori e lo specchio d’acqua…Appena a ridosso della riva, perfettamente inserito nel contesto circostante, l’elegante Chalet Tovel, Hotel e Ristorante di Charme. Il menù à la carte propone piatti a base di ingredienti locali e di stagione presentati con creatività. Gli imperdibili: farzotto con salmerino di montagna e dolce sensazione di sfoglia con mele e gelato artigianale.
158
172
La stretta strada in salita che porta al castello è circondata da meleti e durante il periodo della raccolta dovrete lasciar passare trattori carichi all’inverosimile. L’ultimo tratto invece dovrete percorrerlo a piedi.
220
221
Arriverete presso quella che è stata la dimora dell’antica famiglia Thun dal Medioevo al Novecento. Dotato di possenti fortificazioni, il castello, è una tappa obbligatoria per gli amanti dell’arte, del bello e del vintage. Arredato tutt’oggi con il suo mobilio originale vi stupirà con la cucina vecchia e nuova, con lo studio della contessa e con la sala da pranzo arricchita da preziose stoviglie e affascinanti nature morte appese alle pareti.
285
304
323
325
sottotitolo: da evitare se soffrite di vertigini…
231

In gruppi di circa 30 coraggiosi con indosso caschi arancioni si va alla scoperta delle suggestiva forra resa accessibile grazie al lavoro dell’uomo. La chiamano il Canyon ed è un’escursione lunga 3,5km nel cuore della roccia con un torrente che scorre impetuoso sotto i propri piedi…Only the brave 😉

266

Dove Dormire:
Coryletum – Bosco di noccioli Bed&Breakfast che profuma di legno sito in posizione strategica per partire alla scoperta della Val di Non. Intimo e accogliente con sole 3 camere e una piccola cucina dove consumare la ricchissima prima colazione. Vi riprometterete di tornare e non dimenticherete facilmente la terrazza panoramica con vista sui meleti della Val di Non.

Importante: Se decidete di visitare il Trentino entro il 02 novembre approfittate della Trentino Card con le sue innumerevoli agevolazioni.

Sara

Buona forchetta, blogger, aspirante sommelier e content creator sono un’instancabile curiosa. Per professione collaboro con numerose aziende legate al food, beverage e travel occupandomi di food writing, food styling, editing, food photography, tour enogastronomici e interviste agli chef. Social media addicted, mi trovate sempre connessa!


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri Sara

Buona forchetta, blogger, aspirante sommelier e content creator sono un’instancabile curiosa. Per professione collaboro con numerose aziende legate al food, beverage e travel occupandomi di food writing, food styling, editing, food photography, tour enogastronomici e interviste agli chef. Social media addicted, mi trovate sempre connessa!

  1. Elisa Ottobre 6, 2014 at 9:23 am - Reply

    Molto bello! il Trentino e il nuovo look di questo blog 🙂

    • SaraM Ottobre 26, 2014 at 11:40 am - Reply

      Grazie Elisa. Per il Trentino è stato amore 🙂 Mi fa veramente piacere che il nuovo look del blog ti piaccia!