Collaborazioni

Fettuccine fatte in casa per pranzo: 3 idee creative

Un grande classico del pranzo della domenica di quando ero piccola: le fettuccine fatte in casa. La nonna si alzava di buon’ora per impastare, per stendere la pasta e mettere sul fuoco il ragù che cuoceva lentamente. Il mio risveglio aveva il profumo di carne stracotta e concentrato di pomodoro. La pentola di coccio borbottava per ore e il contenuto diminuiva di volume. A tavola era un tripudio di sapore e bontà costante. Bravissima cuoca lei, ma mi sono sempre chiesta come sarebbe stato assaggiare le fettuccine con un condimento diverso.

Da quando possiedo la macchina per fare la pasta di Philips Pasta Maker riesco a fare quasi sempre anche io la pasta fresca in casa. Essendo quella della pasta una preparazione velocissima, ho la possibilità di dedicare più tempo ai condimenti sbizzarrendomi e provando nuovi accostamenti per cercare di accontentare tutti i palati.
Sbriciate tra le ricette che seguono e ditemi qual è il vostro preferito…

Fettuccine con Pasta maker
Ingredienti per 4 persone
450g di farina 00 + 50g di semola rimacinata di grano duro
190ml di liquido (2 uova intere + acqua)

Procedimento
Montate sul Pasta Maker (può essere acquistato on line su Amazon) l’apposita trafila per fettuccine. Aprite il coperchio della macchina per fare la pasta e inserite la farina e la semola. Chiudete il coperchio e azionate il macchinario. Selezionate il programma 2 e premete il pulsante Start. Versate lentamente il liquido tramite l’apertura del coperchio. Dopo circa 3 minuti la pasta inizierà a fuoriuscire. Tagliate la pasta della lunghezza desiderata.
La pasta è davvero buonissima, dalla consistenza porosa e gustosa e può essere persino congelata per essere utilizzata in seguito. Basterà immergerla ancora surgelata all’interno di una pentola con acqua bollente salata, aggiungere un cucchiaio di olio e portarla a cottura come di consueto.

Fettuccine con ragù di agnello e carciofi
Ingredienti per 4 persone
300g di polpa magra di agnello
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
2 piccoli scalogni
1 carota
sedano
olio evo
sale
pepe nero macinato
1 spruzzata di vino bianco
foglioline di timo fresco
4 carciofi
1 limone
1 spicchio di aglio
parmigiano grattugiato q.b.
olio evo

Procedimento
Macinate la polpa dell’agnello. Tritate il sedano, la carota e lo scalogno e metteteli in una padella con 3 cucchiai di olio evo. Fate soffriggere e aggiungete il concentrato di pomodoro e dopo un minuto il macinato. Sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare. Aggiustate di sale e pepe, mescolate, abbassate la fiamma al minimo, coprite con un coperchio e fate cuocere per 10 minuti. Unite qualche fogliolina di timo, proseguite la cottura per un paio di minuti, spegnete e lasciate riposare con un coperchio.

A parte riempite una ciotola con acqua e il succo spremuto di un limone. Pulite i carciofi eliminando le foglie più esterne e più dure. Tagliateli a metà, eliminate l’eventuale barba interna e immergeteli nella ciotola con acqua e limone. Tritate lo scalogno e mettetelo in una padella con 3 cucchiai di olio e lo spicchio di aglio in camicia. Aggiungete i carciofi ridotti a piccoli pezzi. Fateli saltare, sfumate con una spruzzata di vino bianco, lasciate evaporare, bagnate con poca acqua tiepida, abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere con il coperchio fino a che non saranno teneri. A cottura ultimata eliminate lo spicchio di aglio e aggiungete i carciofi in padella con il ragù. In una pentola con acqua bollente salata aggiungete un cucchiaio di olio evo e fatevi cuocere le fettuccine preparate con il Pasta Maker. Scolatele al dente e saltatele in padella con il condimento. Spolverate con il pepe, una grattugiata di parmigiano e servite.

Fettuccine con vongole e asparagi
Ingredienti per 4 persone
500g di asparagi
800g di vongole veraci con guscio
2 spicchi di aglio
1 scalogno
olio evo
timo fresco
1 spruzzata di vino bianco
sale
pepe nero macinato al momento

Procedimento
Per prima cosa fate spurgare le vongole. Sciacquatele una ad una, eliminate quelle che sono rotte e mettetele all’interno di una ciotola grande sul fondo della quale avrete posizionato un piatto fondo a testa in giù. Riempite la ciotola con acqua e posizionatela in un ambiente tranquillo lontano dai rumori per almeno 3 ore.
In una padella mettete 3 cucchiai di olio e uno spicchio di aglio in camicia. Versate all’interno le vongole, coprite con un coperchio e fatele schiudere. Quando saranno aperte allontanate dal fuoco, scartate le vongole ancora chiuse e filtrate l’acqua di cottura.
Eliminate la parte più dura degli asparagi, lavateli e tagliateli a rondelle lasciando intere le punte. Tritate lo scalogno e fatelo soffriggere in una padella con olio evo e uno spicchio di aglio in camicia. Aggiungete gli asparagi, bagnate con poca acqua tiepida e un po’ di acqua delle vongole, aggiungete qualche fogliolina di timo, aggiustate di sale e fate cuocere su fiamma bassa per circa 12 minuti. A cottura ultimata frullate la maggior parte degli asparagi tenendo intatte alcune rondelle e le punte. Unite alla crema di asparagi le vongole e mantecate su fiamma media.
In una pentola con acqua bollente salata aggiungete un cucchiaio di olio evo e fatevi cuocere le fettuccine che avete preparato in precedenza con il Pasta Maker. Scolatele al dente e saltatele in padella con il condimento. Spolverate con il pepe e servite.

Fettuccine con pesto di pistacchi e pomodori secchi
Ingredienti per 4 persone
Per il pesto:
40g di spinacini verdi in foglie
25g di pistacchi sgusciati
50g olio evo
15g di parmigiano reggiano
10g di pomodori secchi
3g di sale grosso

Inoltre
220g di pomodori pizzutelli
olio evo
1 spicchio di aglio
ricotta stagionata q.b.

Procedimento
Lavate le foglie degli spinaci e asciugatele delicatamente tamponandole con carta assorbente. Ammollate i pomodori secchi in acqua tipieda per almeno 30 minuti, dopodiché strizzateli e tagliateli a pezzi. Riunite nel bicchiere di un frullatore tutti gli ingredienti per il pesto. Azionate il frullatore ad intermittenza. Se il composto dovesse risultare troppo denso aggiungete ancora poco olio a filo. Mescolate bene e trasferite il pesto in una ciotola.
Lavate i pomodori pizzutelli, tagliateli a pezzi e saltateli in una padella con olio e uno spicchio di aglio in camicia. Aggiustate di sale pepe.
Portate a bollore una pentola con acqua. Al bollore salate, aggiungete un cucchiaio di olio e cuocete le fettuccine fatte poco prima con la macchina per la pasta. In una ciotola versate il pesto e aggiungetevi due cucchiai di acqua di cottura della pasta. Scolate la pasta, versatela nella ciotola con il pesto, mescolate bene e aggiungete i pomodorini. Servite la pasta nei piatti individuali completando con una grattugiata di ricotta secca.

Se dovessi scegliere tra uno di questi piatti per me sarebbe impossibile. Tutti deliziosi di facile e veloce preparazione. E se vi state chiedendo com’è la pasta che si ottiene con il Pasta Maker posso dirvi che è buonissima, consistente, gustosa e se vogliamo, nonostante si tratti di pasta all’uovo, è anche leggera in quando per realizzarla ho utilizzato solamente 2 uova per 500g di farina. Pasta fresca tutti i giorni quindi? Perché no! 🙂

[post in collaborazione con Philips]

Sara

Sara, 36 anni, instancabile curiosa. Dicono che parlo troppo e dormo troppo poco. Nel 2010 ho deciso di aprire il sito L’Appetito Vien Leggendo come blog di cucina, mia grande passione insieme a scrittura, viaggi e fotografia. Vivo a Milano, ma vengo dalla campagna. Se fossi uno dei sette peccati capitali, non potrei impersonificare altri che la gola. Da bravo sagittario (ascendente sagittario) vivo con il trolley a portata di mano e mi troverete sempre pronta per l’ennesimo viaggio alla scoperte delle ricchezze enogastronomiche di ogni paese. Nella vita sono una freelance. Collaboro con aziende legate al mondo food&beverage (Carrefour, Fairy, Pan di Stelle, Electrolux, Sanbittèr, Barilla, Cinzano…per citarne alcune) e sono contributor per il sito de La Cucina Italiana. Mi occupo di food writing, food styling, editing, food photography, sviluppo di ricette, test di nuovi prodotti, conduzioni tv e mi diverto ad intervistare gli Chef. Sono una social media addicted e mi trovate sempre connessa!


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri Sara

Sara, 36 anni, instancabile curiosa. Dicono che parlo troppo e dormo troppo poco. Nel 2010 ho deciso di aprire il sito L’Appetito Vien Leggendo come blog di cucina, mia grande passione insieme a scrittura, viaggi e fotografia. Vivo a Milano, ma vengo dalla campagna. Se fossi uno dei sette peccati capitali, non potrei impersonificare altri che la gola. Da bravo sagittario (ascendente sagittario) vivo con il trolley a portata di mano e mi troverete sempre pronta per l’ennesimo viaggio alla scoperte delle ricchezze enogastronomiche di ogni paese. Nella vita sono una freelance. Collaboro con aziende legate al mondo food&beverage (Carrefour, Fairy, Pan di Stelle, Electrolux, Sanbittèr, Barilla, Cinzano…per citarne alcune) e sono contributor per il sito de La Cucina Italiana. Mi occupo di food writing, food styling, editing, food photography, sviluppo di ricette, test di nuovi prodotti, conduzioni tv e mi diverto ad intervistare gli Chef. Sono una social media addicted e mi trovate sempre connessa!

  1. Luca Maggio 11, 2018 at 5:00 pm - Reply

    Splendide!!! Complimenti!