Primi

Carbonara ai carciofi

E se vi dicessi che stavolta non ho proprio niente da raccontarvi, ci credereste?! No perché a parte l’arrivo della primavera che ha messo seriamente in crisi la sottoscritta; a parte il fatto che al lavoro siamo di fronte all’ennesimo cambiamento; a parte il fatto che ho poca fame e mangio giusto per necessità(domani mi sono imposta di iniziare la giornata con un frappè di banane e gelato visto che sono a corto di potassio e a me le banane “nature” non piacciono proprio); a parte il fatto che mi frullano per la testa delle idee molto malsane che potrebbero movimentare un po’ le pagine bianche di questo spazio tutto mio; a parte il fatto che non mi sono quasi nemmeno accorta che questo blog ha compiuto due anni(povero blogghino); a parte il fatto che a breve dovrò fare due viaggetti di cui uno in Lombardia e uno in Piemonte di cui poi verrete ovviamente informati; a parte il fatto che ho ricevuto un invito per un pic nic extra-figo nelle vicinanze delle Terme di Saturnia al quale non potrò prendere parte, causa giornata lavorativa non trasformabile in festiva; a parte i miei giri da Zara, Calzedonia e in profumeria che stanno riprendendo come ai vecchi tempi(e non so quanto ciò sia un bene per le mie tasche!!!) mi sembra che non ci sia proprio niente di interessante da dire…
E ovviamente la carbonara che potete ammirare in sottoimpressione, fatta con uova fresche di produzione propria e con dei favolosi  spaghetti alla chitarra biologici risale a quando ero ancora completamente appetente.
Vedete il piatto in foto (piatto della mia cara nonnina, che come una qualsiasi nonna generosa avrebbe fatto con la nipotina appassionata di vintage, al momento in cui le è stato sottratto ha esclamato:” Sappi che quello si chiama Pietro!!!”…E se non è cambiata in 85 anni…)?! Ebbene è bello capiente e vi dico che non ho avuto alcuna difficoltà a ripulirlo…
1-9938
2-9937
3-9973
Spaghetti alla carbonara con carciofi

Per 3 persone

3 carciofi

succo di mezzo limone

1 spicchio d’aglio

2 fette spesse di guanciale

3 tuorli

3 cucchiai di latte

sale

pepe nero

parmigiano grattugiato

Procedimento

Riempite una ciotola con acqua e versatevi il succo del limone.

Pulite i carciofi eliminando le foglie più esterne. Divideteli a metà, con un coltello appuntito eliminate la barba interna e metteteli subito nella ciotola con acqua e limone.

Sbucciate lo spicchio d’aglio e tagliate il guanciale a cubetti.

Tagliate i carciofi molto sottilmente.

Fate soffriggere lo spicchio d’aglio in una padella con l’olio e parte del guanciale (tenerne un po’ da parte).

Unite i carciofi nella padella e fateli saltare. Aggiustate di sale, coprite con un coperchio e fate cuocere su fiamma bassa.

In una padella a parte rendete croccante il restante guanciale e tenete da parte.

Portate a bollore anche una pentola con acqua. Al bollore salate e versate la pasta.

In una ciotola capiente sbattere i tuorli con il latte, sale e pepe.

Scolate gli spaghetti, saltateli velocemente in padella con il guanciale e i carciofi, aspettate qualche istante e versateli nella ciotola con i tuorli (passaggio da fare lontano dal fuoco per evitare l’effetto frittata).

Distribuite la carbonata nei singoli piatti e completate con il guanciale croccante e un’abbondante spolverata di parmigiano.

English version of the recipe
Spaghetti at “carbonara” way with artichokes
Serves: 3

3 artichokes

juice of ½ lemon
240 grams of spaghetti 
1 clove of garlic
2 thick slices of bacon
3 egg yolks
3 tbs of milk
salt
black pepper
grated parmesan cheese
Directions
In a bowl mix the water with the lemon juice.

Clean the artichokes by removing the outer leaves, cut them in half and remove the shade inside with a sharp knife.
Put them immediately into the bowl with water and lemon.
Peel the garlic and cut the bacon into small cubes.
Remove the artichokes from the water, rinse and slice very thin.
Put the garlic in a pan with a tablespoon of oil and a part of the bacon (keep a little aside).
Combine a part of the artichokes in a pan with the bacon and keep a little ‘aside. Season with salt.
Cover and cook on low heat (if the mixture becomes too dry add a ladle of pasta cooking water).
Heat a tablespoon of oil in a skillet over high heat and put in the  the remaining bacon and artichokes until they become crispy. Keep them warm.
Boil a pot with water. When boiling add salt and cook the pasta.
In a large bowl whisk the egg yolks with the milk. Season with salt and pepper.
Drain the pasta and put them in the pan with bacon and artichokes.
Pour the pasta into bowl with egg yolks and mix well.
Spread in individual dishes and top with crispy bacon and artichokes and sprinkle with Parmesan cheese.

Sara

Buona forchetta, blogger, aspirante sommelier e content creator sono un’instancabile curiosa. Per professione collaboro con numerose aziende legate al food, beverage e travel occupandomi di food writing, food styling, editing, food photography, tour enogastronomici e interviste agli chef. Social media addicted, mi trovate sempre connessa!


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri Sara

Buona forchetta, blogger, aspirante sommelier e content creator sono un’instancabile curiosa. Per professione collaboro con numerose aziende legate al food, beverage e travel occupandomi di food writing, food styling, editing, food photography, tour enogastronomici e interviste agli chef. Social media addicted, mi trovate sempre connessa!

  1. Cristina Marzo 27, 2012 at 7:49 pm - Reply

    Che bello che hai tutti i prodotti biologici di fiducia!!Anche io cerco di comprarne più che posso di prodotti biologici ma non so mai se fidarmi!
    La carbonare con i carciofi è sicuramente da provare!

    • saretta m. Marzo 31, 2012 at 1:12 pm - Reply

      Un pò ti capisco per il bio…Quello più sicuro cmq è senz’altro quello che proviene dal proprio orto :)!

  2. Loredana Marzo 27, 2012 at 7:50 pm - Reply

    Due anni…caspita, bel traguardo, la crisi allora è al secondo gito di boa?
    Ma per me è così piacevole passare di qui che potresti trascrivere anche lìelenco telefonico e io lo leggerei con uguale interesse, ma con qualche interrogativo in più.

    Bel piatto, nel senso di ricetta, bel piatto , nel senso letterale e bellissime foto.

    Ciao loredana

    • saretta m. Marzo 31, 2012 at 1:14 pm - Reply

      Non direi crisi del blog…Forse sono io che in primavera perdo un pò l’ago della bussola, ma poi tutto ritorna alla normalità! E mi fa piacere leggere che è un piacere passare qui :)!

  3. Claudia Marzo 27, 2012 at 8:09 pm - Reply

    Beh…leggendo il tuo post ho appena realizzato che siamo sulla stessa barca! Stesa condizione esistenziale…questa primavera precoce mi ha messo in crisi e i cambiamenti che stanno avvenendo sul piano lavorativo e affettivo ancor di più! :-/ Consoliamoci con un piatto di pasta vai che è meglio, e poi questo sembra davvero gustoso!

    • saretta m. Marzo 31, 2012 at 1:14 pm - Reply

      Un pò conforta il sapere che non sono sola anche se mi spiace per te! In bocca al lupo :)!

  4. Federica Marzo 27, 2012 at 8:16 pm - Reply

    A parte il fatto che sarei inappetente anch’io in questi giorni, ma continuo a mangiare per nervoso, il che non mi sembra proprio una gran cosa positiva, questo piatto è davvero meraviglioso, nel contenuto…spaghettoni…e nel contenitore…il piatto Pietro ^_^! Un bacione, buona setata

    • saretta m. Marzo 31, 2012 at 1:15 pm - Reply

      La mia fame nervosa ha due fasi: a volte sono inappetente, altre decisamente no…Stavolta abbiamo beccato la prima! Un bacione

  5. lucy Marzo 27, 2012 at 8:30 pm - Reply

    il piatto e[ bellissimo e le foto ovviamente lo valorizzano spero che almeno te lo sarai mangiato questo bel piattone per tirarti su.mi sbaglio o questa ricetta mi ricorda un pranzo insieme?

  6. Milen@ Marzo 27, 2012 at 8:34 pm - Reply

    Vedrai che si tratta di un disorientamento transitorio e presto tutto tornerà come prima o chissà, magari è il preludio di un cambiamento ….
    Cucino i carciofi spessissimo, ma non li ho mai provati con una carbonara, urge verifica 😀

  7. MagaFornella Marzo 27, 2012 at 8:46 pm - Reply

    Abbiamo una cosa in comune, a volte non abbiamo niente da dire ma riusciamo comunque a scrivere righe e righe di cose!
    Spesso non ho voglia di parlare, sono un pò giù di corda e per dirlo a chi mi sta intorno mi accorgo di non stare zitta un momento… 🙂

    Io credo che tutto dipenda da come uno prenda le cose in determinati momenti…se poi ci rifletti ti accorgi che tutto è uguale a ieri, ma ieri stavi a mille!

    Assecondami quando faccio questi miei discorsi, perchè nella mia testa hanno un senso! 🙂

    Un bacio

    • saretta m. Marzo 31, 2012 at 1:18 pm - Reply

      Ti assecondo e mi hai strappato anche un sorriso :)!

  8. Marina Marzo 28, 2012 at 5:57 am - Reply

    A parte che io ho una fame compulsiva spropositata, a parte che non entrando più nella mia taglia del cuore non faccio giri da Zara & co (ma questo forse è un vantaggio per le mie tasche) abbiamo in comune un viaggetto in Piemonte 🙂 Felice di incontrarti, finalmente. Un abbraccio

    • saretta m. Marzo 31, 2012 at 1:18 pm - Reply

      Come già sai sono felicissima che ci conosceremo…Non vedo l’ora arrivi la fine del mese :)!

  9. paoladany Marzo 28, 2012 at 6:55 am - Reply

    mAGARI la primavera togliesse la fame anche a me! a me ogni cosa la fa venire ancora di più! sono stressata e mangio, mi girano.. e mangio.. sono giù e mangio….. bah vogliamo fare a cambio?

    • Cuoca tra le Nuvole Marzo 28, 2012 at 8:21 am - Reply

      No sei l’unica non ti preoccupare! Anche io vivo in modalità fame nervosa. 🙂

    • saretta m. Marzo 31, 2012 at 1:19 pm - Reply

      Il cambio in questo caso sarebbe poco vantaggioso ;)!

  10. Mary Marzo 28, 2012 at 7:01 am - Reply

    Una pasta molto salutare!

  11. Greta Marzo 28, 2012 at 7:28 am - Reply

    nooooooo…speravo proprio che saresti venuta anche tu! Stavo per mandarti una mail per chiedertelo…che peccato! La primavera cambia anche il mio di umore e non sempre in meglio, a consolarmi rimane il fatto che almeno di portano gli occhiali da sole fino a tardi 😉

    • saretta m. Marzo 31, 2012 at 1:20 pm - Reply

      Tu vai al pic nick? Ti penserò e nemmeno da troppo lontano :(!

  12. Tery B Marzo 28, 2012 at 8:02 am - Reply

    Che buona la carbonara di carciofi!
    Io la faccio sempre anche con gli asparagi….la adoro!
    A parte il fatto che….mi sa di cose interessanti ne hai dette cmq tante…!
    un bacione!

    • saretta m. Marzo 31, 2012 at 1:22 pm - Reply

      Provata anche io con gli asparagi ma non l’ho mai postata che non mi piacevano le foto…Come siamo complicate noi blogger :)!

  13. Cuoca tra le Nuvole Marzo 28, 2012 at 8:20 am - Reply

    Anche io spero che questa deliziosa carbonara te la sia mangiata per tirarti su! Ottimo abbinamento con i carciofi. In bocca al lupo per tutto.

  14. Vevi Marzo 28, 2012 at 8:51 am - Reply

    Menomale che non avevi niente da dire! 😉
    Io volevo provare la carbonara con gli asparagi che ho visto sul nuovo numero di Sale&Pepe, dato che adoro la frittata di carciofi penso che anche questo primo non farà fatica ad essere finito non appena pronto, si si lo proverò proprio! 😉
    La primavera porta pensieri vero? lo so lo so… 😉

    Baci Vevi 🙂

    • saretta m. Marzo 31, 2012 at 1:25 pm - Reply

      Provala e ne resterai entusiasta! Baci a te!

  15. Ritroviamoci in Cucina Marzo 28, 2012 at 1:21 pm - Reply

    Ma sai che ogni volta che vedo questa variante della carbonara mi riprometto di provarla, ma ancora non è mai successo. Mi hai fatto tornare la voglia con queste foto così invitanti. Bravissima.

    • saretta m. Marzo 31, 2012 at 1:30 pm - Reply

      Provala e se ti va fammi sapere se ti è piaciuta :)!

    • saretta m. Marzo 31, 2012 at 1:31 pm - Reply

      Se la provi fammi sapere cosa ne pensi :)!

  16. la gelida anolina Marzo 30, 2012 at 3:27 pm - Reply

    Foto sempre stupende e bellissimo anche il piatto vintage 🙂 la carbonara poi è sempre una super bontà, me la mangerei tutti i giorni!!!

  17. veronica Marzo 30, 2012 at 4:03 pm - Reply

    cavolo leggevo tutto d’un fiato quando ho letto pic-nic extra figo e ho pensato evvaiiiiiiiiiiiii …poi la risposta negativa @.@ perche’ le cose belle sempre sono difficili da fare?
    2 anni e sempre bello venire qui e poi la carbonara con i carciofi io la adoro complimentissimi!

    • saretta m. Marzo 31, 2012 at 1:34 pm - Reply

      Purtroppo poi il lavoro è il lavoro :(…
      Grazie mille!

  18. elenuccia Marzo 30, 2012 at 4:26 pm - Reply

    Tua nonna deve essere una tipa tosta 🙂
    e con dei gusti favolosi in fatto di stoviglie!!!

    Non so come sia ma io sono sempre appetente, mai che mi capiti che mi passi la fame…purtroppo per i mei costumini da mare ^___^

  19. Gio Marzo 31, 2012 at 6:28 pm - Reply

    beh giornate movimentate le tue! 🙂
    la carbonare con i carciofi è ottima, te la copio
    buon we

  20. Elena Aprile 4, 2012 at 12:26 pm - Reply

    ho scoperto il blog sfogliando about food complimenti sei bravissima