Altro

Gattò di patate con Sbrinz DOP, Gruyère DOP e salsiccia piccante 

Fu proprio la Svizzera a farci conoscere e domani(in realtà oggi) partiremo a bordo di una Freccia(non mettervi piede per più di venti giorni consecutivi, ha provocato in me uno strano effetto), per l’ennesima avventura insieme.
Ad attenderci ci sarà il Salone, quello che qualcuno definisce la più bella manifestazione gastronomica a livello europeo.
Lì assaggeremo, degusteremo, cucineremo, conosceremo, scopriremo, incontreremo, saluteremo, curioseremo e cercheremo di arricchire il nostro bagaglio cultural-eno-gastronomico!
Già so che avremo l’imbarazzo della scelta in tema di contenuti da condividere e per quanto sarà possibile cercherò, da diligente digital-addicted quale mi ritrovo ad essere, di informarvi in tempo reale con notizie e curiosità pubblicate sui vari social media di mia (con)gestione(twitter, facebook, instagram: saramilletti).
Su queste pagine invece vi lascio con una gustosa ricetta, Italiana nella forma ed Elvetica nei contenuti.
Un pacco bianco con all’interno dei gadgets dal colore prevalentemente rosso, ha varcato la soglia di casa, giusto qualche giorno fa.
3 kg circa, il peso netto del suo contenuto commestibile!

svizz
E dopo qualche cubetto spizzicato quà e là, ho unito a questi buonissimi formaggi pochi e semplici ingredienti…
285
Croccante fuori, compatto e morbido all’interno e saporito come pochi, ho deciso che questa per me sarà la versione istituzionale del Gattò(sperando che i partenopei non me ne vogliano)!

277_1

Gattò di patate con Sbrinz DOP, Gruyère DOP e salsiccia piccante 
Ingredienti per 6 persone(teglia ø 20 cm)
1 kg di patate non novelle
2 uova
45 gr di Sbrinz DOP
120 gr di Gruyère DOP
1 salsiccia di suino
1 salsiccia di suino piccante
burro
pangrattato
sale
pepe
noce moscata
Procedimento
Lavare bene le patate, immergerle in una casseruola con acqua fredda e portarle a bollore. Farle cuocere fino a che sarà possibile infilarle con una forchetta(non serviranno meno di 40 minuti).
Tagliare il Gruyère DOP a dadini e grattugiare lo Sbrinz DOP.
Scolare le patate, sbucciarle e schiacciarle con un schiacciapatate.
Lasciarle intiepidire e unire le uova, lo Sbrinz DOP grattugiato, il sale, il pepe e la noce moscata.
Dividere il composto a metà e in una delle due metà unire mezza salsiccia di suino e mezza salsiccia piccante ridotta a piccoli pezzi.
Imburrare una teglia da forno e preriscaldare il forno a 180°.
Disporre sul fondo della teglia la parte di composto senza salsiccia. Ricoprire con le salsicce a pezzi e i dadini di Gruyère DOP. Terminare con il composto a base di patate e salsiccia. Corspargere con il pangrattato e qualche fiocco di burro.
Infornare per circa 50 minuti o fino a che la superficie non sarà dorata(se necessario trasferire la teglia per gli ultimi 5 minuti sotto il grill del forno).
Sfornare e servire il gattò tiepido.
English version of the recipe 
Gattò(typical italian recipe) with Sbrinz DOP, Gruyère DOP and spicy sausage
Serves:6
1 kg of potatoes
2 eggs
1 pork sausage
1 spicy pork sausage
butter
bread crumbs
salt
pepper
nutmeg
Directions
Wash the potatoes, put them in a saucepan with cold water and bring to boil. Cook them until you can insert them with a fork (not less than 40 minutes).
Cut the Gruyère DOP into cubes and grated Sbrinz DOP.
Drain the potatoes, peel and mash with a potato masher.
Let them cool and add the eggs, grated Sbrinz DOP cheese, salt, pepper and nutmeg.
Divide the mixture in half and in one of the two halves add half of pork sausage and half of spicy sausage reduced into small pieces.
Grease a baking sheet with butter and preheat the oven to 180 degrees.
Place on the bottom of the pan the part of the mixture without sausage. Top with the remaining sausage pieces and the diced Gruyère DOP. Top with the mixture of potatoes and sausage. Springle with breadcrumbs and a few of butter.
Bake for 50 minutes or until the surface is golden (if necessary, put the pan under the grill for the last five minutes).
Remove from the oven and serve warm.
317
290
321

Con questa ricetta partecipo al Contest organizzato dalla mia compagna di avventure Tery, del Blog Peperoni e Patate in collaborazione con i Formaggi della Svizzera.

Sara

Buona forchetta, blogger, aspirante sommelier e content creator sono un’instancabile curiosa. Per professione collaboro con numerose aziende legate al food, beverage e travel occupandomi di food writing, food styling, editing, food photography, tour enogastronomici e interviste agli chef. Social media addicted, mi trovate sempre connessa!


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scopri Sara

Buona forchetta, blogger, aspirante sommelier e content creator sono un’instancabile curiosa. Per professione collaboro con numerose aziende legate al food, beverage e travel occupandomi di food writing, food styling, editing, food photography, tour enogastronomici e interviste agli chef. Social media addicted, mi trovate sempre connessa!

  1. patatina Ottobre 25, 2012 at 6:17 am - Reply

    madòòò che buonooooo 😛

  2. Tery B Ottobre 25, 2012 at 6:27 am - Reply

    È vero!!! Fu proprio la svizzera galeotta a farci incontrare!!!! Oggi allora ci toccherà andare a trovarli al loro stand per un momento d romantico ricordo :))))
    Questo gattò ha un aspetto fantastico!! Bello compatto e dorato! Brava!!!!

  3. Chiara Picoco Ottobre 25, 2012 at 7:54 am - Reply

    wow ha un aspetto meraviglioso!

  4. Teresa De Masi Ottobre 25, 2012 at 10:51 am - Reply

    bELLISIMO QUESTO GATTO’!!!! A quest’ora, poi, è un colpo al cuore… :))

  5. Roberta Morasco Ottobre 25, 2012 at 7:40 pm - Reply

    Questo gattò è bellissimo!!
    sono appena arrivata qui e mi fermo con i tuoi lettori così non mi perdo gli aggiornamenti.
    Buon lavoro al Salone!
    Roberta / http://facciamocheerolacuoca.blogspot.it/

  6. La Femme du Chef Ottobre 26, 2012 at 2:42 pm - Reply

    buono e bello il Gattò!!!
    oggi che piove ed è umido ne mangerei una fetta calda per riscaldarmi.
    buon Salone e buon week-end

  7. Michela Novembre 3, 2012 at 7:09 am - Reply

    buonissimo!!! mi è venuta fame solo nel vedere le foto!

    volevo farti i complimenti per il blog, l’ho scoperto da poco per caso ma ho già sbirciato altre tue ricette, tutte bellissime! brava! mi sono anche aggiunta ai lettori fissi 🙂
    da poco ne ho uno anch’io, passa a visitarlo se ti va!
    a presto,
    Michela

  8. Giovyna Novembre 16, 2012 at 7:25 pm - Reply

    Adoro il Gattò (non sapevo si scrivesse così, io l’ho sempre scritto “Gateau”), prima lo facevo sempre e in versione vegetariana… Da tempo non ne preparo uno, quindi grazie per avermi fatto venire voglia!! 🙂 Il tuo blog mi piace molto, ti seguo volentieri… A presto!!

  9. Daniela Novembre 22, 2012 at 4:30 pm - Reply

    Ciao Sara! È stato entusiasmante condividere l’esperienza di Gente del Fud al Salone del Gusto anche se non ho avuto il piacere di conoscerti di persona. Spero ci saranno future occasioni! Intanto complimenti per il tuo blog e da oggi ti seguo anch’io… 😉 Se vuoi passare a trovarmi e seguirmi anche tu questo è il link del mio blog: http://gustorie.blogspot.it/ A presto! Daniela